Quantcast
Pallanuoto

Coppa Italia: la Pro Recco schianta la Canottieri Napoli ed entra in finale

I detentori del trofeo soffrono nel primo quarto, poi dilagano

Pro Recco Waterpolo 1913 - CC Napoli

Recco. Finisce 13 a 5 la prima gara di semifinale della Coppa Italia tra Pro Recco e Canottieri Napoli. Davanti alle tribune della “Manara” di Busto Arsizio gremite, i biancocelesti staccano il pass per la finale in programma domani alle ore 17,45.

Primo tempo decisamente anomalo quello visto nella semifinale valida per la 45ª edizione della Coppa Italia maschile. La Pro Recco, probabilmente questa la vera notizia della giornata, inizia in salita la propria gara e concede il primo parziale ai partenopei. Sblocca il risultato Giacoppo, cui risponde Esposito in superiorità; Mandic riporta in vantaggio i liguri ma le reti di Esposito ancora con l’uomo in più e Di Costanzo spingono i giallorossi sul +1.

Dal secondo tempo in poi, però, c’è solo Pro Recco. Figari pareggia in controfuga, Sukno trasforma il tiro di rigore per il vantaggio e Mandic, di potenza, consolida lo score. Il tabellone, a metà gara, recita 5 a 3 in favore della compagine biancoceleste.

Per due tempi i giallorossi allenati Paolo Zizza non riescono a pungere, la difesa recchelina è sincronizzata alla perfezione e Tempesti è impeccabile in ogni intervento, ergo, dietro non si passa. Il primo a sfatare questo tabù, dopo oltre undici minuti, è Campopiano che, in superiorità, va a rete.

Passano appena dieci secondi e Sukno, ancora dai cinque metri proprio come nel primo tempo, trasforma riportando il parziale sul +4 per i liguri dato che, in precedenza, avevano colpito Giorgetti a uomo in più e Ivovic.

Nel quarto tempo, dopo 49″, Mattiello accorcia le distanze. Il resto della gara è un monologo biancoceleste con le segnature di Sukno, Fondelli, Figari, ancora Fondelli e Giorgetti.

Tutto facile per la Pro Recco, che questa sera potrà assistere serena alla sfida tra Brescia e Sport Management.

“Siamo partiti non di certo al massimo, un po’ lenti – afferma Niccolò Figari -. Abbiamo trovato il nostro ritmo dal secondo tempo in poi; nella finale dovremo giocare proprio come fatto dal secondo tempo in poi. Per oggi, alla fine, va bene così”.

“Eravamo un po’ deconcentrati all’inizio ma credo sia normale, una semifinale trasmette sempre sensazioni particolari – dichiara Dusan Mandic -. Tuttavia il risultato credo sia giusto e possa fafre bene al gruppo per la gara di domani. E proprio domani sarà la mia prima finale di Coppa Italia, sarà sicuramente bello ed emozionante giocare un match del genere. Una cosa è certa, voglio vincere”.

Il tabellino:
Pro Recco Waterpolo 1913 – CC Napoli 13-5
(Parziali: 2-3, 3-0, 3-1, 5-1)
Pro Recco Waterpolo 1913: Tempesti, Di Fulvio, Mandic 2, Figlioli, Giorgetti 2, Sukno 3, Giacoppo 1, Aicardi, Figari 2, Bodegas, Ivovic 1, Fondelli 2, Pastorino. All. Amedeo Pomilio.
CC Napoli: Turiello, Buonocore, Di Costanzo 1, Baviera, Brguljan, Borrelli, Mattiello 1, Campopiano 1, Maccioni, Velotto, Baraldi, Esposito 2, Vassallo. All. Paolo Zizza.
Arbitri: Colombo e Lo Dico. Delegato Fin: De Chiara.
Note. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Pro Recco 1 su 4 più 2 rigori segnati, Napoli 2 su 7.

leggi anche
Prorecco-ortigia pallanuoto anticipo pallanuoto serie a1
Pallanuoto
Coppa Italia: la Pro Recco a Busto Arsizio per centrare il quarto trionfo consecutivo
final four coppa italia prorecco- brescia
Quarta consecutiva
Pallanuoto: per l’undicesima volta la Coppa Italia è della Pro Recco
final four coppa italia prorecco- brescia
Le voci dei protagonisti
Pro Recco vincente, Amedeo Pomilio: “Questa squadra mi piace davvero tanto”