Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Chiavari, al via opere pubbliche per 6 mln di euro

Chiavari. “Grazie allo sblocco del patto di stabilità sull’avanzo di amministrazione siamo riusciti ad effettuare investimenti tempestivi, partiremo già questa settimana con opere per circa 2.600.000 euro”. Lo hanno dichiarato oggi il Sindaco di Chiavari Roberto Levaggi e l’Assessore alle Opere Pubbliche Sandro Garibaldi in conferenza stampa per presentare le opere in corso di conclusione e in via di realizzazione.

Fra i lavori più significativi quelli di manutenzione della pavimentazione stradale di alcune vie cittadine (in particolare il tratto via Piacenza – via Parma) per complessivi 800.000 euro, al via nel mese di aprile; la costruzione di una strada di collegamento tra via Ugolini e salita San Michele per 325.000 euro (una strada interna del quartiere di Ri attesa da molti anni); la pavimentazione in Piazza Nostra Sig.ra dell’Orto per 260.000 euro; la messa a norma dell’impianto elettrico nell’edificio sede del Museo Civico di Palazzo Rocca, per 150.000 euro, affinché possa essere riaperto al più presto; il rifacimento di gran parte della pavimentazione della passeggiata a mare in piazza Milano, le cui assi in legno sono ormai deteriorate, che verrà realizzata in pietra arenaria per 260.000 euro: i lavori inizieranno lunedì prossimo, 21 marzo.

Grazie a un investimento di 600.000 euro il Nuovo Palazzo di Giustizia potrà aprire già a maggio: sono infatti in corso e in via di completamento i lavori per garantirne la piena funzionalità come uffici polifunzionali. Altri lavori riguardano il rifacimento della pubblica illuminazione di via Parma, ormai obsoleto (euro 200.000) e opere di ampliamento del piazzale della chiesa di Sanguineto, nella collina di Maxena (euro 65.100).

“A questi lavori vanno aggiunti circa 3 milioni di euro per altre opere pubbliche di cui oggi non abbiamo l’elenco, che stiamo redigendo e che sarà inserito nel bilancio che verrà approvato in consiglio comunale entro i primi di maggio. Diamo una svolta importante alla città con 6 milioni di opere pubbliche oltre ai venti milioni circa di opere già realizzate e con fatture già saldate negli anni precedenti. In un momento di ristrettezze economiche e con il patto di stabilità che costringe i comuni a non poter spendere i propri soldi lo sforzo che stiamo facendo in questo momento per la manutenzione e l’adeguamento di alcuni servizi ai cittadini è particolarmente importante”, hanno concluso Levaggi e Garibaldi.