Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Champions League: la Pro Recco porta a casa un pareggio dalla calda vasca di Dubrovnik

Le due squadre condividono il primo posto nel girone B

Recco. La Pro Recco lotta, combatte e suda anche più di sette camicie. A Dubrovnik, in una vasca tra le più calde d’Europa i biancocelesti, guidati da mister Pomilio, pareggiano 5 a 5 contro lo Jug e mantengono la testa del girone B sempre in coabitazione proprio con i rossoblù.

Il fatto che la partita di Dubrovnik sarebbe stata in salita era più che chiaro sin dalla vigilia e quanto Perrone (tripletta per lui) avrebbe creato grattacapi alla retroguardia ligure era assicurato.

Nonostante tutto e tutti un punto conquistato, dopo una partita condotta fino al terzo tempo (terminato insolitamente con un parziale di 0-0), soffrendo nell’ultimo le incursioni degli attaccanti di casa.

Un Tempesti para rigori, più volte protagonista, alza il muro e tanti tiri avversari si infrangono sulle sue braccia. In totale, a fine gara, sono tre i penalty fischiati contro la Pro, di cui uno parato su tiro di Perrone, uno sbagliato da Jokovic e uno trasformato da Obradovic.

Sukno davanti ha fatto impazzire i croati con tiri precisi e potenti ma non è bastato per portare a Recco i tanto ricercati tre punti.

Apre le marcature Filipovic a uomo in più; gli risponde Perrone. Sukno in superiorità segna l’1-2 con cui si chiude il primo tempo. Nella seconda frazione va a segno Di Fulvio, cui risponde immediatamente Perrone. Poi ancora Sukno e nuova replica ancor più celere di Perrone. Tempesti para il sopracitato rigore, poi Garcia realizza il gol del pareggio. Ad un secondo da metà gara Prlainovic riporta in vantaggio la Pro Recco.

Nella seconda parte dell’incontro la differenza la fanno i due rigori: quello fallito dai liguri e quello realizzato dallo Jug, unico gol nei due tempi.

Il tabellino:
Jug Dubrovnik – Pro Recco Waterpolo 1913 5-5
(Parziali: 1-2, 3-3, 0-0, 1-0)
Jug Dubrovnik: Bianca, Macan, L. Fatovic, Loncar, Jokovic, Garcia Gadea 1, Markovic, Vrlic, Bautovic, Perrone 3, Benic, Obradovic 1, Popadic. All. Fatovic. E. Fatovic.
Pro Recco Waterpolo 1913: Tempesti, Di Fulvio 1, Mandic, Giorgetti, Bodegas, Pijetlovic, Prlainovic 1, Aicardi, Sukno 2, Filipovic 1, Ivovic, Gitto, Pastorino. All. Pomilio.
Arbitri: Alexandrescu (Rou) e Stavridis (Gre).
Note. Usciti per limite di falli Benic nel terzo tempo e Macan nel quarto. Superiorità numeriche: Jug 2 su 9 più 3 rigori di cui 1 segnato, Pro Recco 3 su 11.

Negli altri incontri successi dello Szolnoki sul Galatasaray per 16-7 e dell’OSC Budapest sul Partizan per 10-8.

La classifica del girone B: 1° Pro Recco 16, 1° Jug Dubrovnik 16, 3° Szolnoki 15, 4° OSC Budapest 9, 5° Partizan 6, 6° Galatasaray 0.