Quantcast
Demanio

Balneari, verso norme meno rigide e stop al noleggio selvaggio

La Regione Liguria si appresta a modificare la legge regionale sul demanio marittimo per favorire la promozione e migliorare la gestione delle spiagge libere attrezzate. Lo ha reso noto nel pomeriggio l’assessore al Demanio della Regione Liguria Marco Scajola ai rappresentanti delle associazioni degli stabilimenti balneari e dei gestori delle spiagge libere attrezzate nel corso di un incontro in Regione Liguria.

Una riunione alla vigilia dell’apertura della nuova stagione che ha affrontato i temi delle spiagge libere e attrezzate, oltre che la questione Bolkestein per la quale è stato chiesto ancora una volta con forza l’apertura urgente di un tavolo governativo.

Spiega l’assessore al Demanio della Regione Liguria Marco Scajola: “Le modifiche alla legge 13/1999 sono frutto di una proposta condivisa con le associazioni che rappresentano i territori con i quali la Regione Liguria intende continuare a confrontarsi sulle varie tematiche, in questo caso la balneazione. Questo provvedimento darà la possibilità ai gestori delle spiagge libere e attrezzate di sfruttare meglio e ampiamente i propri spazi fornendo un servizio migliore a turisti e residenti”.

Le modifiche contenute nel ddl che sarà approvato dalla giunta, potranno prevedere un limitato incremento delle strutture di facile rimozione e per le spiagge libere attrezzate di maggiori dimensioni, la possibilità di usare una parte di arenile per giochi e attività sportive legate alla balneazione. Altra novità riguarda il noleggio delle attrezzature balneare, ombrelloni, lettini, sdraio sulle spiagge. La Regione Liguria, d’accordo con le associazioni dei balneari, punta a dettare norme per evitare le tante situazioni di noleggio selvaggio e di concorrenza sleale e per assicurare alla clientela un servizio professionale e che assicuri agli operatori una sana concorrenza.

Più informazioni