Quantcast
Cronaca

Aereo Egyptair dirottato: Andrea Banchetti tornerà presto a Genova

egyptair

Genova. Tornerà presto nella sua casa di Quarto a Genova, Andrea Banchetti, l’italiano che ieri si trovava sull’aereo della Egyptair dirottato da Alessandria a Cipro. Lo ha riferito la suocera che ieri ha confermato la sua presenza sull’aereo.

Banchetti, 46 anni, è un tecnico che si occupa di centrali termoelettriche, sposato con una figlia di 9 anni, è originario di Terni ma abita a Quarto, nel levante genovese e da sempre lavora all’estero. “Ha lasciato liberi di fumare, andare in bagno e usare i cellulari i passeggeri del volo Egyptair che aveva dirottato l’egiziano poi arrestato a Larnaca”. E il primo messaggio di Andrea Banchetti, l’italiano a bordo, è stato alla moglie per rassicurarla.

Banchetti ha rivelato che sull’aereo diversi passeggeri “hanno cercato di comunicare con il dirottatore”. “Un inglese –
ha raccontato – si è anche fatto un selfie con lui e l’ho rimproverato. Credo di avere capito che quando mi ha fatto
scendere mi abbia detto che gli italiani ‘sono amici'”.

Il tecnico ha poi raccontato che la “paura più grande” l’ha provata quando sono stati fatti scendere gli arabi “e sul velivolo sono rimasti solo gli europei”. “Sono arrabbiato – ha aggiunto – con chi ha permesso al dirottatore di salire. All’aeroporto di Alessandria d’Egitto – ha concluso Banchetti – il personale di controllo non mi è sembrato particolarmente attento”.

Più informazioni