Quantcast
#donttouchmyschengen

“Una foto per salvare Schengen”: flash mob a Genova

Una foto per salvare Schengen

Genova. Il 18 e 19 febbraio a Bruxelles il vertice dei capi di Stato e di Governo dei 28 paesi dell’UE affronterà temi decisivi per il futuro del continente, quali la permanenza del Regno Unito nella UE, la gestione dei flussi migratori e soprattutto la richiesta fatta da alcuni governi di sospendere per due anni gli accordi di Schengen, che regolano la libera circolazione delle persone all’interno dell’Unione Europea.

“L’abolizione di Schengen priverà i cittadini europei della possibilità di viaggiare, lavorare e studiare liberamente in Europa. Sarebbe un arretramento gravissimo nel processo di integrazione europea oltre che un inutile costo”, lo dicono i federalisti genovesi, che promuovono l’iniziativa “Una foto per salvare Schengen”.

L’appuntamento è domani, mercoledì 17 febbraio, in Piazza De Ferrari (portici Accademia) durante la pausa pranzo dalle 12.45 alle 14. Ai partecipanti verrà chiesto di posare per una foto con il cartello #DontTouchMySchengen
(l’hashtag della mobilitazione europea per salvare Schengen).

Le prime adesioni all’iniziativa sono arrivate durante il congresso regionale dell’Aiccre Liguria lunedì 15 febbraio: tra queste i parlamentari europei Brando Benifei e Renata Briano, la segretaria nazionale dell’Aiccre, Carla Rey, la coordinatrice regionale di Libera, Chiara Volpato e per il Cif Maria Rosa Biggi. Tra le organizzazioni registriamo: Cisl Genova e Liguria, Cgil Genova, Centro In Europa, Algebar.