Treni lumaca

Treni, i pendolari liguri proseguono la loro battaglia: ecco le proposte

Liguria. I pendolari proseguono la loro battaglia per modifiche al servizio ferroviario ligure e all’orario dei treni finito nel mirino di viaggiatori e nel tavolo aperto con la Regione Liguria ha preparato un documento con le specifiche richieste di modifica dei collegamenti ferroviari sempre più penalizzanti.

La copertura dei buchi pomeridiani dei “treni lenti” tra Savona e Albenga, favorire il rientro dei pendolari da Genova verso ponente con due nuovi treni veloci con partenza da Genova Brignole alle ore 17:05 e un regionale da Genova Brignole alle 18:22. Il nuovo treno delle 17:05 consentirebbe di arrivare alla coincidenza a Savona (18:01) per la Val Bormida, con tempi più rapidi anche per chi deve rientrare verso le località di ponente. Inoltre, si ridurrebbe il terribile afflusso in massa sui treni regionali Sestri Levante-Savona.

Nel documento che circola su Facebook i pendolari fanno altre richieste: ripristinare le fermate di Varazze, Cogoleto e Arenzano per i regionali che ad Albenga viaggiano verso Genova e viceversa, cadenza di un’ora (e non due ore) per i regionali Ventimiglia-Savona.

E poi il ripristino di alcuni collegamenti tagliati dal nuovo orario: il regionale delle 8:17 in partenza da Savona verso Genova, oltre a ripristinare i regionali Ventimiglia-La Spezia e ripristinare il treno Intercity da Albenga per Mialno Centrale delle 5:42. Tra le richieste anche il ripristino del biglietto a fascia chilometrica acquistabile presso i tabaccai.

Più informazioni
leggi anche
  • Più servizi
    Trasporti, tre nuovi treni per i pendolari di Tigullio e Levante
  • Rapallo
    E’ nato ufficialmente il Comitato dei Pendolari del Levante Ligure: “Basta disagi”
  • Incontro a rapallo
    Treni, nel Tigullio nasce un comitato di pendolari: “Basta disagi, il nuovo orario è insostenibile”