Appello a tori

Treni, Centro Democratico: “Nel Levante il nuovo orario scontenta tutti, è da rifare”

Levante. “Il nuovo orario ferroviario in vigore dal 13 dicembre 2015 lungo la tratta di Levante della Liguria ha scontentato tutti, pendolari, turisti, operatori economici ed amministratori locali”.

Lo dichiara in una nota il segretario provinciale di Genova del Centro Democratico Antonello Barbieri.

“In questo almeno va riconosciuto a RFI e Regione Liguria di aver saputo mettere tutti d’accordo, infatti, dalle Cinque Terre al Tigullio il coro è unanime: l’orario va cambiato e se necessario, la Regione deve mettere più risorse. Tanto più che dati nazionali citati da Legambiente e da altre associazioni ambientaliste evidenziano una macroscopica carenza del contributo della Regione Liguria nel confronto con altre regioni limitrofe come l’Emilia-Romagna, la Toscana e la Lombardia, nelle quali, peraltro, le statistiche dicono che i treni sono molto meno utilizzati”.

“Il Centro Democratico della Liguria – conclude Barbieri – schierandosi dalla parte dei cittadini danneggiati, chiede al Presidente Toti un rapido e risoluto intervento che non penalizzi ulteriormente i territori coinvolti”.

leggi anche
  • Incontro a rapallo
    Treni, nel Tigullio nasce un comitato di pendolari: “Basta disagi, il nuovo orario è insostenibile”