Quantcast
Regione

Spese pazze in Liguria: il commento del Pd

Spese pazze Regione scontrini Pd

Liguria. Il Gruppo ligure del Partito Democratico ha appreso positivamente la decisione del Gip con cui è stato prosciolto dalle accuse in merito alla cosiddetta inchiesta sulle “spese pazze” in Regione il tesoriere del Pd Mario Amelotti e assolto da due dei tre capi d’imputazione l’ex capogruppo regionale Nino Miceli.

“Abbiamo piena fiducia nell’operato della magistratura e confidiamo che anche l’ultimo capo d’accusa rimasto per Miceli possa cadere e che allo stesso modo possa chiarirsi anche la posizione dell’ex presidente del Consiglio regionale Michele Boffa. Il Gruppo del Pd in Regione Liguria, come dimostra l’atto di oggi, era estraneo alla vicenda delle ‘spese pazze'”, si legge in una nota.

leggi anche
nino miceli
La difesa
Spese pazze, l’ex capogruppo Pd Miceli dopo il rinvio a giudizio: “Nessuna spesa pazza e scontrini non sono miei”
Spese pazze Regione
Regione
Spese pazze in Liguria: tutti gli imputati
cronaca
Regione
Spese pazze, il presidente Toti: “Spero che ci sia ancora lo stato di diritto”
Edoardo Rixi
L'inchiesta
Spese pazze, il leghista Edoardo Rixi e altri 22 consiglieri a processo
gasco roberta
11 maggio
Spese pazze in Regione, tre ex consiglieri a processo
Rixi Salvini
Spese pazze
“Magistratura una schifezza”. Salvini difende Rixi e la Procura avvia indagine