Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Profughi a Rapallo: la sinistra chiede le dimissioni del consigliere Cardinali

Rapallo. “Il razzismo e tutte le forme di paura di ciò che è diverso da sé, o che si crede diverso, non devono trovare spazio nella società; tanto meno nelle istituzioni democratiche di questo paese, a cominciare dallo Stato sino ad arrivare al Comune”.

Si legge in una nota di Articolo Uno, Rifondazione Comunista, Possibile, Rete a Sinistra e Sinistra Ecologia e Libertà, in merito alle forti dichiarazioni rilasciate gli scorsi giorni dal consigliere di maggioranza Walter Cardinali sul possibile arrivo di profughi a Rapallo, che secondo voci di corridoio (per adesso smentite dal sindaco, che non ha ricevuto nessuna comunicazione dalla Prefettura), dovrebbero essere accolti in una residenza attualmente occupata da una comunità di persone affette da lievi disabilità. Cardinali, infatti, tra le altre cose ha detto che con “l’arrivo dei profughi, e per di più di profughi di colore, i cittadini si accorgeranno molto di più della loro presenza e ciò creerà grande preoccupazione”.

“Non lo accettiamo, il razzismo, da qualsiasi formazione politica; sia essa fondata sull’intolleranza e sulla xenofobia, sia essa un carrozzone per noi improponibile come quello che amministra oggi Rapallo. Ma è ancora più inaccettabile che esternazioni razziste vengano fatte da chi, all’interno della maggioranza del consiglio comunale rapallese, dovrebbe rappresentare – sembra strano ma è vero – la parte più a “sinistra”, essendo stato eletto nella lista del vice sindaco Brigati”, proseguono le tre forze politiche.

“Se facessimo passare sotto silenzio quanto dichiarato dal consigliere Cardinali, parole che ci rifiutiamo di riportare, tradiremmo i valori in cui ci riconosciamo: l’antirazzismo e l’antifascismo e rinnegheremmo i principi della sinistra a cui ci ispiriamo, per questi motivi, ne chiediamo le dimissioni”, terminano.