La decisione

Parlamentare filorusso arrestato a Sanremo: Corte d’appello Genova nega estradizione, Markov è libero

Genova. I giudici della Corte d’appello di Genova hanno negato l’estradizione di Igor Markov, l’ex parlamentare filorusso ucraino arrestato a Sanremo lo scorso agosto su richiesta dell’Ucraina e ne hanno disposto l’immediata liberazione. Il pg Enrico Zucca aveva chiesto che fosse estradato.

L’uomo era agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico in un appartamento di Genova Nervi, accusato dall’autorita’ giudiziaria ucraina di atti di teppismo per una manifestazione a Odessa del 2007. La richiesta di estradizione era stata avanzata dall’Ucraina.

Secondo quanto ha riferito il suo difensore, avvocato Enrico Scopesi, Markov non rilascia dichiarazioni ma ha detto di essere “contento della decisione dei giudici”. “Sono soddisfatto – ha commentato Scopesi – penso che uno degli argomenti utili per la mancata estradizione, ma ce ne sono
altri, sia anche il fatto che Markov e’ gia’ stato giudicato e prosciolto per il reato contestato dall’autorita’ giudiziaria ucraina e cioe’ atti di teppismo da noi riconducibili alla violenza privata”.

Più informazioni