Quantcast
Inchiesta

Nasce con encefalogramma piatto e muore: indagati medico e ostetriche

Per il pm avrebbero dovuto fare subito il cesareo

Sala parto

Genova. Era il dicembre 2014 quando una bambina, di soli 20 giorni, morì. Per quella tragica vicenda il pubblico ministero Sabrina Monteverde ha indagato per omicidio colposo tre dipendenti dell’ospedale Evangelico di Voltri, un ginecologo e due ostetriche.

Secondo il pm, infatti, i tre sarebbero responsabili di “omessa assistenza”: avrebbero dovuto intervenire tempestivamente nel momento in cui il tracciato era irregolare e fare subito il cesareo.

La piccola era con l’encefalogramma piatto ed era poi morta all’istituto pediatrico Gaslini. I genitori, due italiani residenti a Camogli di 44 anni e 46 anni, avevano presentato un esposto in procura tramite l’avvocato Andrea Testasecca subito dopo la nascita.

Il travaglio, secondo quanto ricostruito, sarebbe andato regolarmente ma in sala parto sarebbero sorte delle complicazioni: i medici hanno prima fatto le manovre per provare a fare uscire il feto e poi hanno proceduto con l’episiotomia, l’incisione chirurgica del perineo lateralmente alla vagina.