Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Montella: “Non si possono gestire così gli ultimi 10 secondi di gara”

Genova. Rabbia e rammarico. Sono questi i sentimenti che serpeggiano nel post partita di Sampdoria-Torino, dopo il pareggio-beffa dei granata a tempo ampiamente scaduto. Non sorride Muriel, al secondo gol consecutivo in due giornate (non accadeva da quasi 3 anni): “Siamo rimasti con l’amaro in bocca, questa partita era importante per noi, avremmo potuto fare le cose diversamente, ma questo è il calcio, dobbiamo star più concentrati. Stiamo lavorando bene, prima o poi i punti arriveranno”. Non sorride Soriano, al settimo centro stagionale, che ha insaccato da maestro il momentaneo 2-1: “Siamo arrabbiati, a partita finita non si può prendere un gol così, ora dobbiamo mettere questa rabbia nella prossima giornata a Roma contro i giallorossi. Dobbiamo crescere in malizia, loro tra l’altro non sono in un momento bellissimo, speravamo nei tre punti”.

Non sorride Montella, che in conferenza stampa è di poche parole: “Una partita bloccata, contro il Torino è difficile giocare perché si sono chiusi in difesa per tutti i novanta minuti, meritavamo di vincere, abbiamo commesso un’ingenuità clamorosa, colossale, avevamo palla noi”. Più che sugli errori dei singoli (Ranocchia su tutti), Montella si sofferma proprio sulla mancanza di saper gestire la partita nelle fasi topiche: “Non voglio parlare dei singoli, ma certe situazioni vanno capite, non siamo furbi e questo non va bene. Sui due gol la difesa era comunque posizionata”.

Per il mister occorre ancora tempo: “Ci vuole pazienza, ma so che la società ne ha poca, i tifosi ne hanno poca e anche io a volte. Restiamo calmi”.