Quantcast
Cronaca

Kavo Promedi, via alla trattativa in Confindustria: arrivate le lettere di licenziamento, ma non ai sindacati fotogallery

Sabato all'alba lo smantellamento dell'azienda, con l'ultimo camion bloccato dagli operai in presidio. Piazza: "Una ferità per la città"

Genova. E’ cominciato da pochi minuti l’incontro nella sede degli industriali genovesi tra istituzioni, organizzazioni sindacali e azienda sulla situazione Kavo Promedi di via del Commercio a Nervi dopo che all’alba di sabato il management ha fatto smantellare la fabbrica da una ditta polacca arrivata con i tir e protetta da un squadra di vigilantes. Ma un operaio accortosi di quanto stava accadendo ha chiamato i colleghi e avvertito la polizia. Per tutto il giorno gli operai insieme alla Fiom hanno presidiato per impedire che l’ultimo camion partisse.

All’incontro di oggi sono presenti gli assessori Emanuele Piazza ed Edoardo Rixi, che già sabato hanno partecipato alla lunga trattativa, il presidente del municipio levante Nerio Farinelli, le rsu e i segretari di Fiom e Fim Bruno Manganaro e Alessandro Vella.

“Si tratta di un precedente pericoloso – ha detto Manganaro prima dell’incontro – perché se questo é il nuovo modo di relazionarsi non come organizzazioni sindacali dobbiamo riorganizzarci pensando che i delegati devono presidiare le fabbriche anche il sabato e la domenica, ma le istituzioni devono introdurre regole che impediscano questo tipo di comportamento”.

“Quello che è successo sabato è stata una ferita per i lavoratori ma anche per tutta la città – ha commentato l’assessore comunale allo sviluppo economico Emanuele Piazza – è inaccettabile smontare la fabbrica in una notte del week end. Chiederemo all’azienda che per questo comportamento indennizzi i lavoratori”.

Stamattina intanto sarebbero arrivate le 16 lettere di licenziamento ma gli operai non le hanno firmate anche perché l’azienda non ha comunicato la procedura alle organizzazioni sindacali. E c’è preoccupazione anche per il 25 lavoratori della Kavo Italia, la divisione commerciale a cui formalmente al momento non è stato detto nulla, ma che temono di fare prima o poi la stessa fine dei loro colleghi.

leggi anche
Kavo Promedi, tir e guardie armate per portar via gli impianti
Cronaca
Kavo Italia: la solidarietà della rsa Filcams ai colleghi della Kavo Promedi
Kavo Promedi, tir e guardie armate per portar via gli impianti
Il presidio
Kavo Promedi, la Fiom alle istituzioni: “Riportare dentro i macchinari e avviare trattativa”
Kavo Promedi, tir e guardie armate per portar via gli impianti
Cronaca
Kavo Promedi, dopo il lungo presidio la mediazione: giù i macchinari dai camion, lunedì via alla trattativa
Kavo Promedi, tir e guardie armate per portar via gli impianti
A nervi
Kavo Promedi, guardie armate e tir per portare via gli impianti: sconcerto tra gli operai che presidiano i cancelli
Kavo Promedi, tir e guardie armate per portar via gli impianti
Solidarietà
Kavo Promedi, Pd: “Tutto il nostro sostegno ai lavoratori”
Kavo Promedi, tir e guardie armate per portar via gli impianti
Economia
Kavo Promedi: solidarietà dalla Fp Cgil di Genova
Kavo Promedi, tir e guardie armate per portar via gli impianti
Si tratta
Kavo Promedi, dipendenti in aspettativa: poche speranze di salvare i posti di lavoro
Economia
Kavo Promedi, Rixi: “Mettere paletti a multinazionali senza scrupoli”
Kavo Promedi, tir e guardie armate per portar via gli impianti
Economia
Kavo Promedi, Pd: “Garantire diritti e posti di lavoro”
Presidio permanente alla Kavo Promedi
Presidio permanente
Kavo Promedi, a Nervi prosegue la mobilitazione: “I macchinari non si toccano”
Kavo Promedi: colazione e solidarietà dagli attivisti di Possibile
Solidarietà
Kavo Promedi, lunedì corteo a Nervi. E Possibile porta focaccia e caffè ai lavoratori in presidio
Sciopero e corteo della Kavo Promedi
La mobilitazione
Kavo Promedi, sciopero e corteo a Nervi. I lavoratori ai cittadini: “Unitevi a noi”