Quantcast
Nervi

Kavo Promedi, Pastorino (Possibile): “Precedente gravissimo. Far West industriale”

Sciopero e corteo della Kavo Promedi

Nervi. “Quello che è successo alla Kavo Promedi rappresenta un precedente pericoloso e grave per tutto il mondo del lavoro. Si è cominciato da una realtà come quella della Kavo perché è più facile smantellare i diritti a partire dalle piccole aziende. Portando via i macchinari di notte, con un gesto violento e illegittimo, oltre che fraudolento. Questo è un principio che non possiamo far passare: il Governo si deve assumere delle pesanti responsabilità per quanto successo alla Kavo e per le sue politiche maldestre su lavoro e l’industria”.

Queste le parole di Luca Pastorino, deputato di Possibile, a margine della manifestazione di questa mattina a Genova degli operai della Kavo Promedi.

“In due anni di esperienza Renzi c’è stata una progressiva erosione dei diritti dei lavoratori, legittimata da leggi come il Job act che hanno poi determinato quanto successo a Nervi. Dopo anni di lotte siamo di nuovo al Far West industriale: spero che l’incontro di oggi tra lavoratori e Confindustria possa servire per dare delle spiegazioni ai lavoratori in presidio da oltre 10 giorni e per fornire garanzie sul loro futuro”, conclude.

leggi anche
Sciopero e corteo della Kavo Promedi
Nervi
Kavo Promedi, l’assessore Piazza: “Vicini ai lavoratori”
Sciopero e corteo della Kavo Promedi
La mobilitazione
Kavo Promedi, sciopero e corteo a Nervi. I lavoratori ai cittadini: “Unitevi a noi”
Kavo Promedi: colazione e solidarietà dagli attivisti di Possibile
Solidarietà
Kavo Promedi, lunedì corteo a Nervi. E Possibile porta focaccia e caffè ai lavoratori in presidio
Presidio permanente alla Kavo Promedi
Fumata nera
Kavo Promedi, niente accordo. I lavoratori mantengono presidio: “I macchinari non si spostano”
Sciopero e corteo della Kavo Promedi
L'accusa
Kavo Promedi, De Ferrari (M5S): “Comune e Regione immobili: subito risarcimento e leggi”