Quantcast
Al 105 stadium

Judo, oltre 1400 atleti attesi al torneo “Genova Città di Colombo”

L'evento è stato presentato oggi a Palazzo Tursi

Genova. Sabato 6 e domenica 7 febbraio il 105 Stadium di Genova ospiterà la 28ª edizione del torneo internazionale di judo “Genova Città di Colombo”. Record di partecipazione con più di 1400 atleti e 250 società in arrivo da tutta Italia, Spagna, Francia, Romania, Ungheria, Belgio, Svizzera (con la selezione nazionale), Russia e Principato di Monaco.

Sono felicissimo, questi numeri sono un riconoscimento importante per il nostro staff che in maniera eccezionale, da 28 anni, si mette a disposizione di tutti i partecipanti – spiega l’organizzatore e presidente del Marassi Judo Rosario Valastro –. Siamo conosciuti in ogni parte del mondo ed è bello vedere protagonisti sui nostri tatami atleti che poi, a distanza di qualche anno, si mettono in luce ai Mondiali Assoluti o alle Olimpiadi”.

Alla presentazione ufficiale, avvenuta nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi, sono intervenuti anche l’assessore comunale allo sport Pino Boero, il presidente Coni Liguria Vittorio Ottonello, il delegato Coni Genova Antonio Micillo, il presidente Cip Liguria Gaetano Cuozzo e il vicepresidente Fijlkam Liguria Danilo Buzzi

Da sottolineare, da Marsiglia, il nutrito arrivo di un gruppo di atleti del centro d’addestramento francese riservato alle fasce giovanili. Per l’Italia, il “Colombo” rappresenta un’opportunità per tutti i judoka alla ricerca della convocazione in azzurro per gli Europei e i Mondiali giovanili. Sarà presente il tecnico Joris Antonioli, già impegnato da venerdì 5 febbraio per un collegiale con squadre francesi e italiane assieme a Sandro Piccirillo, membro della Commissione Nazionale Attività Giovanile Fijlkam.

Con loro, il professor Daniel Du Beich, responsabile del settore Cadetti della Francia. Naturalmente presenti in buon numero anche le società liguri, con al seguito un nutrito numero di sostenitori. Due giornate importanti per Genova sportiva e non: infatti, storicamente, il gran numero di partecipanti garantisce un notevole indotto turistico, oltre a garantire un significativo numero di visite ai luoghi culturali della città. Importante anche l’aspetto benefico, in quanto il Marassi Judo sarà al fianco della Gigi Ghirotti onlus: durante il torneo, i volontari del professor Henriquet raccoglieranno fondi all’ingresso del 105 Stadium.

Nato nel 1988 grazie allo sforzo e alla passione di un gruppo di amici amanti del judo, il torneo internazionale “Genova Città di Colombo” è inserito nel Circuito Italia e Grand Prix da 24 anni. Sui tatami genovesi si sono avvicendati campioni straordinari, tra i quali spicca Pino Maddaloni, vincitore all’Olimpiade di Sidney 2000. “Molti dei campioni della nostra disciplina sono passati da Genova ed è per noi un motivo di orgoglio anche perché hanno tutti quanti dimostrato di saper apprezzare la nostra manifestazione” aggiunge Valastro, che annuncia anche la volontà di aprire la manifestazione, a partire dal 2017, anche agli atleti portatori di disabilità visiva.

L’evento, patrocinato da Regione Liguria, Comune di Genova e Coni Liguria, vedrà protagonisti sabato dalle 9 i Cadetti (kg 46, 50, 55, 60, 66, 73, 81, 90, +90) e le Cadette (kg 40, 44, 48, 52, 57, 63, 70, +70). Domenica, sempre dalle 9, toccherà a Junior maschili (kg 55, 60, 66, 73, 81, 90, 100, +100) e femminili (kg 44, 48, 52, 57, 63, 70, 78, +78). In chiusura, domenica a partire dalle 16, toccherà agli Esordienti. Per Juniores e Cadetti ci sarà in palio una coppa messa a disposizione dal Presidente della Camera.