Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Sestri Levante torna a vincere; RapalloBogliasco eliminato ai rigori dalla Coppa Italia risultati

I corsari tornano a respirare dopo una lunga serie di prestazioni opache. Bianconeri fuori dalla Coppa con il Chieri che passa grazie ai rigori

La serie D riposava questo mercoledì, fatta eccezione per i recuperi della 25^ e 26^ giornata (quest’ultima con il match fra Pinerolo e Borgosesia terminato 1-1) e degli ottavi di Coppa Italia con l’ultima ligure rimasta. Due le genovesi impegnate: Sestri Levante e RapalloBogliasco.

Al “De Paoli” di Chieri i bianconeri di Coppola, reduci da un ottimo momento di forma, arrivano carichi per cercare di centrare un obbiettivo che sarebbe storico. Dall’altra parte, però c’è una squadra molto esperta, con nomi altisonanti e affamata di vendetta dopo la cocente sconfitta di qualche settimana fa in campionato.

La partita nei 90’ è piacevole, ma avara di occasioni, con i padroni di casa più propositivi e il RapalloBogliasco che patisce soprattutto il campo in condizioni non perfette e un dinamismo dei piemontesi. Nella prima parte di gara si registrano un paio di azioni interessanti dei locali con Simone al 31°, Nava para in tuffo e con Pasquero che al 43° trova ancora pronto il portiere scuola Sampdoria che in uscita sventa il pericolo.

Nella ripresa Benga sfiora l’autogol intervenendo in modo scomposto, Nava è attento e para. Non succede molto altro, con la palla che ristagna soprattutto a metà campo, ma l’ultima occasione è dei bianconeri con Toledo che lancia Zivkov che aggancia e calcia immediatamente, ma Gilardi para.

Si va quindi ai rigori, che si rivelano crudeli per i ruentini che pure partono avvantaggiati. Infatti Milani coglie il palo e Russo sigla il vantaggio, ma successivamente Zivkov, Cammaroto e Lelj sbagliano mira condannando la propria squadra. Buona partita comunque dei rapallesi che escono a testa alta dalla competizione.

Il mercoledì arride invece ai corsari del Sestri Levante che tornano a vincere dopo un periodo di astinenza al “Sivori” contro una buona Novese. I piemontesi, nonostante siano probabilmente la squadra con più problemi della categoria, soprattutto dal punto di vista societario, giocano un’onesta partita e non demeritano.

I rossoblu passano già al 12° quando Guitto ruba palla al capitano biancoceleste Rudi e insacca dalla distanza con un tiro preciso e letale. La partita rimane in equilibrio con i novesi che non creano grossi grattacapi ai levantini, ma contemporaneamente contengono bene Zizzari e compagni.

Al 32° l’occasione più ghiotta per gli ospiti con Buongiorno che è chiamato a calciare un tiro dal dischetto per un fallo piuttosto contestato dai corsari. Dagli undici metri il numero nove, però si fa ipnotizzare da Raffo che respinge il tiro e protegge il gol di vantaggio.

Nella ripresa la Novese è più propositiva dei padroni di casa, ma gli attacchi biancocelesti sono sterili e difficilmente la difesa del Sestri Levante va in affanno. L’occasionissima è dei padroni di casa, però che con Marinai avrebbe anche praticamente siglato il 2-0, ma la palla viene toccata da Bondi mentre sta entrando. L’arbitro deve necessariamente annullare la marcatura per la posizione di offside del numero 9.

Con questa vittoria i corsari risalgono la classifica fino al 7° posto superando Argentina e Gozzano e ponendosi a soli tre punti dall’Oltrepovoghera.