Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il barocco dei collezionisti genovesi in mostra al palazzo della Meridiana fotogallery

Più informazioni su

Genova. Il barocco genovese dal punto di vista dei collezionisti, e’ questa la chiave di lettura della mostra “Uomini e Dei – Il ‘600 genovese dei collezionisti” attraverso la quale, la curatrice, Anna Orlando, ci introduce, attraverso 60 opere, alcune delle quali inedite, provenienti da collezioni private, in uno dei capitoli più interessanti della cultura artistica genovese e ligure, quello del Seicento.

Mostra uomini e dei palazzo meridiana

La mostra, allestita negli spazi di Palazzo della Meridiana, edificio cinquecentesco nel cuore del quartiere museale cittadino, innesca rapporti di conoscenza tra le opere esposte al pubblico, nei musei e nelle chiese, con il ricco patrimonio del collezionismo privato che per Genova ha una tradizione antica e costituisce una vera ricchezza culturale.

“Uomini e dei” vuole sottolineare un aspetto fondamentale del barocco, quello della contrapposizione – che in pittura si fa visiva – tra sacro e profano, terreno e ultraterreno, immanente e trascendente, umano e divino. Il tutto, giocato spesso sull’ambivalenza di significato, sul fascino del misterioso e dell’insondato che i quadri, forse più di altri “testi”, offrono a chi guarda.