Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Comune di Genova, Vassallo lascia il Pd e forma nuovo gruppo

"Gruppo dirigente locale costruitosi in una logica tutta interna, trasversale e autoreferente che non riesce a rappresentare Genova"

Genova. Un consigliere in meno per il Partito Democratico a Palazzo Tursi. E’ il frutto della scelta di Gianni Vassallo, consigliere comunale che si è dimesso dal Pd e formerà un gruppo con altri due fuoriusciti: Paolo Gozzi e Salvatore Caratozzolo, fino a ieri nel gruppo misto.

“Alcuni giorni fa si è chiusa la campagna tesseramento del Partito Democratico e non ho rinnovato l’iscrizione – ha spiegato Vassallo – E’ stata una decisione sofferta e difficile: perché permane la necessità di un partito moderato nei toni, popolare nella rappresentanza degli interessi, riformista nell’azione amministrativa; perché in questo strumento della politica ho conosciuto e ho apprezzato persone di rilevanti umanità e capacità; perché continuano a persistere le motivazioni civili che mi hanno portato nel 2007, dopo 15 anni di rifiuto della politica, a impegnarmi nell’attività amministrativa”.

“Ciò che ho visto invece deteriorarsi in poco tempo è il luogo del confronto e delle decisioni – ha continuato -, l’ambizione di costruire ricomposizioni e senso di appartenenza, la capacità di governare processi di trasformazione; sostanzialmente ciò che una volta si definiva partito. Il risultato, lo dico con dispiacere, è un gruppo dirigente locale costruitosi in una logica tutta interna, trasversale e autoreferente che non riesce a rappresentare – e a volte ne è di ostacolo – la Genova che non si rassegna alla decrescita conservativa”.

“Dopo aver più volte manifestato la mia insoddisfazione, non mi rimane che un gesto conseguente alle parole da tempo dette e coerente con il mio crescente, ormai saturato disagio: quello di dimettermi dal gruppo consiliare del Pd”.