Quantcast
Mezzi pesanti

Autoparco, Regione riunisce tavolo tecnico per cercare nuova area

DSC00082

Genova. Per adesso si cerca una soluzione tampone per dare una risposta immediata al mondo dell’autotrasporto ma la Regione Liguria, assieme agli altri enti, e’ al lavoro per cercare un’area da adibire a “autoparco” che possa essere “baricentrica” ai terminal di Genova e Savona. Di questo tema si è parlato nel corso di un tavolo tecnico al quale ha partecipato l’assessore regionale allo sviluppo economico e ai porti Edoardo Rixi con i rappresentanti della categoria dell’autotrasporto, Camera di Commercio e Comune, dell’Autorità portuale e di aeroporto di Genova.

“Come Regione Liguria ci proponiamo come soggetto facilitatore per arrivare a una soluzione definitiva – ha sottolineato Rixi – individuando un’area da adibire ad autoparco, risolvendo una pesante criticità per il mondo dell’autotrasporto, della portualità e della città di Genova. La soluzione dovrà tenere conto dei nuovi terminal portuali anche su Savona e quindi essere baricentrica per i due scali liguri”.

Durante l’incontro è stata fatta una sintesi della situazione attuale che vede l’impiego ad autoparco dell’area di Genova Campi che è, comunque, giudicata “insufficiente e in pessime condizioni” ma è stato tracciato anche l’identikit dell’area che potrà ospitare il nuovo autoparco a Genova.

Una zona che dovrà essere preferibilmente lontana dal tessuto urbano ma con una buona accessibilità con arterie a scorrimento veloce. L’area individuata dovrà avere almeno 500 stalli, a condizioni economicamente sostenibili per gli operatori, con un modello gestionale efficiente, e servizi accessori per mezzi e persone. Al tavolo di oggi, seguiranno incontri tecnici e operativi per valutare ulteriori approfondimenti sulle possibili aree con caratteristiche idonee ad autoparco.