Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Arbitro aggredito: 0-3 a tavolino all’Atletico Casarza e un giocatore squalificato per 2 anni risultati

La Cogornese supera il temuto ostacolo Riese e mantiene la vetta

Casarza Ligure. La settima giornata di ritorno del girone E è stata segnata dall’episodio avvenuto nella partita tra Atletico Casarza e Borgo Rapallo. Sul risultato di 1 a 1, a due minuti dal termine, il direttore di gara ha annullato una rete ai padroni di casa. A quel punto si è accesa una rissa e lo stesso arbitro ne è rimasto coinvolto: ha fischiato in anticipo la fine della gara ed è stato trasportato al pronto soccorso di Lavagna, così come un giocatore dell’Atletico.

Ieri è arrivata la sentenza del giudice sportivo. All’Atletico Casarza è stata inflitta la sconfitta a tavolino per 0 a 3, oltre a 200 euro di ammenda. Lorenzo Vigne, reo di aver colpito l’arbitro con una testata, è stato squalificato fino al 31 maggio 2018, mentre altri cinque giocatori sono stati fermati per quattro turni.

La Cogornese, sette giorni dopo aver conquistato il primato, lo ha conservato battendo per 3 a 0 la Riese terza in classifica. La sesta vittoria di fila dei rossoblù è arrivata grazie alle reti di Merlo, Brizzolara e Condidorio. Ora per la squadra guidata da Ruben Padi il calendario è in discesa.

Il Levanto si trova ora a 2 lunghezze di distanza. Sabato è tornato al successo imponendosi per 2 a 4 sul campo del Segesta. I sestresi sono passati a condurre con Zanardi; Migliorini e Anselmo hanno ribaltato il risultato. La formazione allenata da Paolo Zanardi ha pareggiato con un rigore di Maugeri; poi i rossoverdi sono andati a bersaglio con De Crescenzo e Cupini.

Solitario in quarta posizione c’è il San Lorenzo DC Sanvi, giunto al quarto risultato utile consecutivo. Al “Broccardi”, però, i bianconeroverdi non sono andati oltre lo 0 a 0 con il Framura Montaretto, contro il quale anche all’andata avevano pareggiato a reti inviolate.

L’incontro tra Cornia e Borgorotondo è stato rinviato per maltempo; sarà giocato mercoledì 2 marzo. Nel frattempo, mercoledì, i gialloneri hanno recuperato la partita con il Levanto, pareggiando 1 a 1. Contro una squadra determinata a vincere per agganciare la vetta, i ragazzi del presidente Edoardo Dondero sono passati in svantaggio per un calcio di rigore trasformato da Decrescenzo; quasi immediata la risposta ad opera di Leverone.

Se la passa male A Ciassetta, che ha subito un doppio 0-1 casalingo. Sabato al “Riboli” i biancoverdi hanno perso il derby con il Sestieri Marina Sporting. L’undici di mister Alessandro Lenzi ha realizzato il gol partita con Biggio, poi ha retto nonostante l’espulsione del portiere Lagomarsino ad un quarto d’ora dal termine.

Nel recupero di mercoledì A Ciassetta è stata superata a domicilio dal Borgo Rapallo, a segno con Rossi dopo pochi minuti di gioco. La serie negativa è costata la panchina a Renzo Musante. Ora i lavagnesi sono guidati da Mirko Garbarino; il suo è un ritorno, a distanza di cinque anni.

Il Monilia non sfigura contro il Real Deiva, ma cede 2 a 0 e a breve dovrà fare i conti con la retrocessione diretta. Per i vincitori un gol per tempo, ad opera di Marchi e Basso dal dischetto.