Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Al via ArteGenova: in mostra 3 mila opere e anche la tela di Yoko Ono

Più informazioni su

Genova. Saranno gli assessori alla cultura della Regione Liguria, Ilaria Cavo, e del Comune di Genova, Carla Sibilla, a tagliare il nastro della dodicesima edizione di ArteGenova, in programma da domani, venerdì 12, a lunedì 15 febbraio nel padiglione Blu della Fiera di Genova. Quattro giorni di mostre, eventi, presentazioni per un’immersione totale nel mondo dell’arte moderna e contenporanea: quella più celebrata e quella emergente con opere capaci di solleticare i collezionisti più scafati e l’istinto alla scoperta di molti appassionati. Più di centottanta gli espositori complessivi, novanta le gallerie, oltre 3000 opere in esposizione, un’intera sezione, CATS-Contemporary Art Talent Show, alla quale partecipano quasi un centinaio di realtà tra gallerie, associazioni, artisti indipendenti e collettivi, con opere dal costo inferiore ai 5000 euro.

I visitatori e i grandi collezionisti a caccia di un investimento sicuro potranno trovare nomi di maestri universali del Novecento come Fontana, Burri, Castellani, Bonalumi, Balla, De Chirico, Sironi, Capogrossi, Casorati, Morandi, Boetti, Schifano, Campigli, Pomodoro, Jenkins. Accanto agli artisti storicizzati anche nomi di grandi artisti contemporanei del calibro di Dadamaino, Tornquist, Isgrò, Gusmaroli, Simeti, Vigo, Rapetti Mogol, Barni, Galimberti, Bedini..

“ArteGenova – sottolinea Nicola Rossi, direttore artistico della manifestazione – si conferma anche quest’anno non solo appuntamento irrinunciabile per chi vuole investire nell’arte, ma anche grande manifestazione di pubblico che ogni anno contribuisce ad avvicinare migliaia di visitatori ai “grandi” dell’Arte Moderna e Contemporanea”. “Genova risponde sempre bene all’appuntamento, è una città di collezionisti importanti e di tanti appassionati, chi visiterà la fiera – aggiunge Rossi – avrà l’opportunità di ammirare opere uniche riunite insieme per l’occasione, alcune dall’inestimabile valore museale e allo stesso tempo lasciarsi incuriosire dagli emergenti” .

Tra le “mostre nella mostra” la Galleria Tonelli di Milano presenta una personale di Sergio Fermariello, la cui ricerca parte dal recupero dei modelli, memorie familiari che si estendono poi ad una ricerca più approfondita di archai universali nel recupero di un’inconscia memoria collettiva.
Il motivo che percorre l’intera ricerca dell’artista è la figurazione essenziale dei Guerrieri.

Compagnia dell’Arte propone una selezione di artisti giapponesi attivi dal secondo dopoguerra, con particolare riferimento al Gruppo Gutai, movimento artistico fondato da Jiro Yoshihara ad Osaka nel 1954, e ad altri artisti che non hanno fatto parte del movimento suddetto, ma rappresentano una parte importante della storia dell’arte contemporanea nei diversi continenti: Toshimitsu Imai, Yayoi Kusama, Toshinobu Onosato, Masaaki Yamada e Yoko Ono. Viene inoltre presentata una selezione degli artisti nati nella corrente Mono-Ha (fine anni ’60-metà anni ’70) Lee U Fan e Nobuo Sekine.

La Pop Art Giapponese sarà protagonista dello stand della galleria Deodato Arte, raccontata attraverso le opere di tre artiste particolarmente rappresentative del movimento: Tomoko Nagao, Hiroyuki Takahashi e Hikari Shimoda. Le loro opere saranno esposte in fiera per la prima volta, diventando portavoce della ricerca artistica perseguita dalla generazione di artisti successiva a Takashi Murakami e Yoshimoto Nara. I riflettori si accendono così sul Superflat style, sull’estetica manga e su quel mondo fluttuante (ukiyo) di cui il celebre Hokusai tra la fine del ‘700 e gli inizi dell‘800 fu il principale esponente.

E sempre ad ArteGenova Deodato Arte annuncia la prossima preparazione del catalogo ragionato di Marco Lodola e l’istituzione del nuovo archivio dell’artista pop di fama internazionale. Aperto al pubblico dal 1° gennaio 2016, il nuovo archivio darà la possibilità ai collezionisti di registrare le opere di Marco Lodola in loro possesso, ottenendo così non solo un’ulteriore certificazione di autenticità ma anche la loro pubblicazione sul catalogo in preparazione.

Lady Be, artista internazionale apprezzata per i suoi “Mosaici Contemporanei” realizzati con materiali di recupero, presenta la performance “Marilyn Mouse” dove gli spettatori sono chiamati a fotografare la “Marilyn Mouse” e a pubblicarla su Facebook sulla pagina fan di Lady Be, in questo modo parteciperanno al “Lady Be Art Contest”: l’autore della foto che avrà più Like vincerà un’opera originale di Lady be di misura 40 x 40 cm.