Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Treni, Berrino: “Nel Levante orari migliorati per pendolari e studenti”

Liguria. “Come avevo annunciato al termine dell’incontro della scorsa settimana con i sindaci delle Cinque Terre e i rappresentanti del Parco, abbiamo apportato alcune modifiche all’attuale orario ferroviario cadenzato per andare incontro alle esigenze di pendolari e studenti”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale ai Trasporti Giovanni Berrino al termine dell’incontro, che si è svolto oggi durante il consiglio regionale a cui hanno partecipato anche i consiglieri Muzio e Costa, con i sindaci di Moneglia, Deiva Marina, Bonassola e Framura. Le novità all’orario, che entreranno in vigore entro metà febbraio, prevedono fermate in tutte le Cinque Terre per due treni regionali: al treno 24465 (con partenza da Sestri Levante alle 12.53 e con arrivo alla Spezia alle 13.509); al treno 24464 (con partenza dalla Spezia alle 13.19 e arrivo a Sestri Levante alle 14.16).

Per gli studenti di Moneglia, Deiva Marina, Bonassola e Framura in rientro a casa dagli istituti scolastici di Rapallo e Chiavari, il regionale 11249 con partenza da Rapallo alle 14.07 e arrivo a Sestri Levante alle 14.32, unisce la traccia con il treno 24469 che garantisce il collegamento fino alla Spezia. Affrontate anche le richieste dei pendolari di rientro da Genova alle località della riviera di Levante nella fascia oraria tra le 17 e le 18, con il nuovo treno regionale veloce in partenza da Genova Principe alle 17.20 e arrivo a Sestri Levante alle 18.23, con fermate a Nervi, Recco, Rapallo e Chiavari.

“Con queste ulteriori modifiche pensiamo di essere riusciti ad accogliere le legittime richieste di pendolari e studenti dimostrando la piena volontà di questa amministrazione di voler risolvere criticità, anche annose. A dispetto di chi ci lancia accuse infondate, stiamo dando prova di essere sulla buona strada per risolvere tutte quelle problematiche ereditate proprio da chi oggi vorrebbe venire a farci lezioni di trasporto pubblico. Attraverso il dialogo aperto e costruttivo col territorio, lavoriamo per arrivare a un servizio ferroviario il più vicino possibile alle persone che ogni giorno lo utilizzano negli spostamenti verso il luogo di lavoro o la propria scuola” ha concluso l’assessore Berrino.