Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Terrorismo islamico, Giovani Lega Nord: “Genova nuova frontiera, grazie Renzi e Alfano”

Più informazioni su

“La notizia che i tre libici, arrestati a Genova nella notte tra domenica e lunedì, avessero un basista nel nostro capoluogo è la prova che ormai i tentacoli del terrorismo islamico si sono ben piantati nella nostra terra”. A dirlo è il Movimento Giovanile della Lega Nord Liguria.

Come prima reazione non possiamo che complimentarci con le Forze dell’Ordine e con la loro professionalità, in quanto la loro rapida azione probabilmente ha evitato scenari ben più infausti, magari sulla falsariga di quelli parigini. Purtroppo però siamo anche costretti a fare delle amare considerazioni. Quando è uscita la notizia dell’arresto dei tre criminali abbiamo volontariamente evitato di fare proclami o comunicati stampa. Questo per senso di responsabilità verso gli inquirenti, poiché volevamo evitare che il caso si trasformasse subito in uno show politico-mediatico”.

“Ma la notizia dell’esistenza di una rete logistica a supporto del terrorismo ci impone di rompere il nostro silenzio. Ormai è palese che, attraverso l’immigrazione di massa incentivata dagli ultimi tre Governi di sinistra, i fondamentalisti abbiano posto le basi per un salto di qualità nelle loro attività criminali sul nostro territorio. E dove si nascondono i terroristi islamici infiltratisi a Genova? Ovviamente nella già troppo numerosa comunità islamica del Capoluogo. Abbiamo il centro storico più grande d’Europa che, invece di essere una meravigliosa attrazione turistica, è ridotto ad una via di mezzo tra una casbah nordafricana ed una favela sudamericana. Cosa aspettano il Sindaco di Genova ed il Ministro degli Interni ad attuare una netta operazione di decoro urbano e riordino sociale? Cosa aspettano a rastrellare tutti i clandestini per rimpatriarli? Cosa aspettano a far chiudere tutte le sale di preghiera islamiche clandestine? Che avvenga una strage come a Parigi? O che ci sia un’aggressione sessuale di massa come a Colonia in Germania?”.

“In qualità di Coordinatore Giovanile Regionale della Lega – conclude Fabio Bozzo – non posso che esprimere il mio sconcerto di fronte alle politiche della sinistra, che, in nome di un terzomondismo suicida e di un cattocomunismo da ex marxisti falliti, operano col chiaro intento di annientare la nostra Civiltà, la nostra storia e la nostra gente. Come leghisti faremo il possibile per opporci a questo piano scellerato”.