Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Telefoni, soldi, tablet. Baby Gang al Luna Park di Genova

Erano finiti nei guai già ad aprile: uno di loro è in carcere, altri due ai domiciliari

Genova. Erano già finiti nei guai lo scorso aprile, ma alcuni di loro avevano continuato come se nulla fosse accaduto. Fino ad arrivare agli scorsi giorni, quando la Polizia ha notificato loro gli arresti domiciliari e, in un caso, la detenzione in carcere.

Sono tutti giovanissimi, tra i 16 e i 18 anni, i ragazzi che nelle scorse settimane hanno messo a segno alcune rapine ai danni di coetanei nel Luna Park di piazzale Kennedy, una delle loro mete preferite.

Nell’aprile scorso le forze dell’ordine sgominarono una banda di baby rapinatori che agiva principalmente sugli autobus della linea 17. I giovani, con la forza e l’intimidazione, avvicinavano in branco le proprie vittime, quasi sempre ragazzini, derubandoli di denaro, telefonini, tablet, immediatamente rivenduti. In quelle settimane la squadra investigativa del Commissariato Foce Sturla, oltre a recuperare e restituire ai legittimi proprietari molti oggetti, riuscirìad identificare una decina di giovani che furono poi denunciati al Tribunale per i Minorenni di Genova.

Alcuni di loro, però, hanno continuato e, nel pomeriggio del 4 dicembre, hanno colpito ancora: dopo aver accerchiato e minacciato un ragazzino si sono fatti consegnare il suo smartphone per poi dileguarsi tra la folla. Gli investigatori li tenevano d’occhio e ne hanno identificati tre, segnalati per rapina aggravata in concorso. Fino ai provvedimenti cautelari delle scorse ore.