L'intoppo

Sestri Ponente, reperti archeologici bloccano la riqualificazione dell’ex biblioteca

Niente più fondi europei, ma "il Comune ha garantito il completamento dei lavori"

sestri ponente ex biblioteca

Sestri Ponente. Il centro culturale e ricreativo dedicato soprattutto agli anziani si farà, ma la data di fine lavori slitterà di svariati mesi. Nel frattempo, nella parte dell’antico edificio di via Vado che fino a qualche anno fa ospitava la biblioteca Bruschi Sartori, il cantiere è fermo.

La “colpa” è del ritrovamento di reperti archeologici, avvenuto durante lo scavo dell’alloggiamento dell’ascensore. Come accade in questi casi i lavori sono stati sospesi, in attesa dei rilievi della Soprintendenza.

Un intoppo non da poco, visto che l’opera era finanziata con fondi europei, da restituire se non utilizzati entro l’appena concluso dicembre 2015. La mina è però stata disinnescata cambiando destinazione ai Por.

“Il Comune – spiega il presidente del Municipio Medio Ponente Giuseppe Spatola – ha comunque garantito l’intenzione di portare a compimento la riqualificazione con altri fondi. Naturalmente i tempi di realizzazione slitteranno”.

leggi anche
Sestri Ponente, inaugurate piazza Tazzoli e dei Micone
Brindisi
Sestri Ponente: inaugurate le nuove piazze Tazzoli e dei Micone
stazione sestri ponente
Da oggi
Stazione di Sestri Ponente, la rivoluzione è realtà: chiusa l’entrata storica
via vado
Niente auto
Sestri Ponente, verso la pedonalizzazione di via Vado