Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Ponente, prima campanella del 2016 con i “nonni vigile”

Nel pericolosissimo incrocio tra via Giotto e via Borzoli, dopo il ritardo della galleria Borzoli-Aeroporto

Sestri Ponente. Anno nuovo e, per fortuna, i “nonni vigile” tornano al loro posto. All’incrocio tra via Giotto e via Borzoli la prima campanella dell’anno ha suonato sotto lo sguardo attento dei volontari che, ormai dallo scorso giugno, controllano che gli studenti entrino ed escano da scuola sani e salvi.

Necessità assoluta, vista la pericolosità del tratto, in cui poco più di un anno fa perse la vita il giovanissimo Alessandro Fontana, e considerato il notevole ritardo dei lavori della galleria Borzoli-Aeroporto.

“Sono molto soddisfatto – spiega Massimo Romeo, consigliere del Municipio Medio Ponente con delega alla Viabilità e al Traffico – perché l’amministrazione comunale ha mantenuto gli impegni presi con noi alcuni mesi fa. Venendo incontro alle nostre richieste Tursi aveva garantito il proseguimento dell’esperienza dei volontari nel caso di un ritardo dei lavori della galleria: così è stato e il progetto, che si prevedeva dovesse concludesi lo scorso dicembre, continuerà per i prossimi mesi”.

Proprio quest’ultima opera, la cui inaugurazione si prevede ormai arrivi entro l’estate, dovrebbe dirottare altrove le decine e decine di mezzi pesanti che transitano dall’incrocio ogni giorno. Sarebbe questa, si spera, la soluzione definitiva ai problemi di sicurezza legati al traffico. Intanto il tratto rimane come sempre congestionato e rischia, causa i lavori di messa in sicurezza del torrente Chiaravagna, di esserlo ancora di più in un futuro non lontano.