Sestri ponente

Sestri Ponente, pestaggio in Villa Rossi: chiesto rinvio a giudizio per le baby bulle

cronaca

Sestri Ponente. Il rinvio a giudizio è stato chiesto dalla procura del tribunale dei minori di Genova per le due baby bulle che a febbraio dello scorso anno picchiarono una ragazzina di 12 anni ai giardini di Sestri Ponente, e filmarono col cellulare il pestaggio diffondendolo su Facebook e agli amici su Whatsapp.

Secondo quanto ricostruito, la ragazzina era stata picchiata da una diciassettenne su ‘ordine’ di un’amica di un anno più giovane che era stata offesa dalla ‘vittima’. Il pestaggio, avvenuto davanti ad altri ragazzi che non erano intervenuti, era stato ripreso con il cellulare e diffuso a una larga rete di conoscenze. Durò otto minuti: la ragazzina La ‘bulla’ era stata anche insultata e minacciata su Facebook e altri social, tanto che il suo legale, l’avvocato Andrea Martini, aveva ottenuto la chiusura della pagina.

A carico della esecutrice per pestaggio, inoltre, sarebbero emerse altre due denunce per episodi analoghi avvenuti nei mesi precedenti a quello dello scorso anno.

leggi anche
Incidente Msc Sinfonia nel porto di Genova
Un anno di notizie
Le news più lette su Genova24 da gennaio a marzo 2015: dal pestaggio a Villa Rossi alla colazione in pigiama
cronaca
La replica
Pestaggio in Villa Rossi, i familiari della 12 enne: “Accetteremo solo scuse sincere”
cronaca
Sestri ponente
Pestaggio in villa Rossi a Sestri Ponente, oscurata la pagina Facebook di minacce alla “picchiatrice”