Quantcast
Basket

Serie C Silver: il Sestri Levante fa suo il derby con l’Aurora Chiavaririsultati

Prosegue la corsa del Cus Genova; il Tigullio non riesce ad arginare Sarzana

BASKET SERIE C CUS GENOVA-RED BASKET    PALACUS

Chiavari. Il derby tra Follo e Spezia ha catturato l’attenzione nella quinta giornata di ritorno della Serie C Silver. I biancoblù se lo sono aggiudicati, vendicando la sconfitta dell’andata e affiancando la stessa Tarros al secondo posto della classifica. Il Follo, però, ha giocato una partita in meno.

Sarzana ringrazia e si isola in vetta. Nel prossimo turno ospiterà proprio il Follo. La squadra di coach Bertieri ha fatto bottino pieno a Santa Margherita Ligure, battendo il Tigullio con 19 punti di scarto. L’incontro ha avuto un esito simile a quello dell’andata, quando i biancorossi incassarono un -22. Troppo evidente il divario tra i due quintetti; gli ospiti hanno superato anche i trenta punti di vantaggio, poi ridotti dai ragazzi guidati da Pezzi nel garbage time.

Tigullio Sport Team – Sarzana Basket 51-70
(Parziali: 11-26; 19-39; 30-61)
Tigullio Sport Team: Aldrighetti, Pittaluga 5, Wintour 13, Vexina, Caversazio 5, Lagomarsino 2, Somoye 12, Zolezzi, Diouf 14. All. Pezzi.
Sarzana Basket: Casini 10, Bencaster 5, Bardi 2, Bianchini 7, Polverini 4, Maggiani, Dell’innocenti 12, Polverini 6, Irving 20, Penè 4. All. Bertieri.

Continua la serie positiva del Cus Genova, che ha conquistato la settima vittoria consecutiva imponendosi a Vado Ligure sul Pool 2000. La sfida è subito maschia; i padroni di casa non si tirano indietro e, trascinati da un Prato in palla, conducono per tutta la prima parte di gara. Al rientro dagli spogliatoi Vado riesce ad allungare ancora in una partita che ormai è una bagarre totale, con gli arbitri che fanno fatica a tenere in mano l’incontro. Sono bravi i giocatori a tenere i colpi al limite del lecito.

Il Cus Genova inizia l’ultima frazione sotto di 10 ma, grazie ad una maggiore esperienza e personalità, mostra il suo valore riuscendo a salire ancora nell’aggressività e a riagganciare la parità. Negli ultimi minuti i padroni di casa non riescono a capitalizzare le occasioni di riportarsi in vantaggio che si procurano in difesa e il risultato finale premia i genovesi.

Pool 2000 Vado – Cus Genova 63-66
(Parziali: 17-11; 30-25; 49-39)
Pool 2000 Vado: Cognigni 7, Lentini 15, Olowu 14, Cavallaro 7, Vallefuoco 9, Cerisola, Prato 17, Dzigal 5, Simic 3. All. Prati, ass. Dagliano – Guarnieri.
Cus Genova: Macrì 14, Bestagno, Bigoni 16, Vajra, Dufour 5, Mangione 14, A. Bedini 15, Capecchi, Meroni, F. Bedini 2. All. Pansolin, ass. Taverna.

Mentre in quinta piazza c’è l’Ospedaletti, vittorioso per 80-98 sul campo del Red Basket Ovada, una posizione sotto c’è il Sestri Levante, che ha agganciato il Tigullio piegando in trasferta l’Aurora Chiavari.

La squadra gialloblù, alla sesta sconfitta nelle ultime sette gare, tradisce le sue insicurezze negli ultimi 85 secondi quando, riagguantata per i capelli una partita persa più per l’atteggiamento remissivo che per il punteggio a 3′ dalla sirena (51-59), la butta via con un’infrazione di passi di Terribile, solo a tu per tu con il canestro, dopo che, a -1’25”, una tripla di Ferri aveva portato il punteggio sul 61-60. A quel punto Reffi e i due Conti riallacciano il discorso con il canestro nel momento più importante, ricacciando indietro gli incubi di una sconfitta che per i biancoverdi sarebbe stata beffarda.

Aurora Basket Chiavari – Centro Basket Sestri Levante 61-65
(Parziali: 19-18; 29-32; 43-46)
Aurora Basket Chiavari: Varrone, Toschi 8, Muzzi 5, Podestà 3, Ferri 10, Garibotto 21, Terribile 4, Tealdi 6, Costacurta 2, Faulli 2. All. Marenco.
Centro Basket Sestri Levante: Ferri 6, Reffi 22, Davini, Campanacci, Fa. Conti 8, Calzolari 8, Massucco 5, Mariani 4, Fr. Conti 12, Giudici. All. Canepa.

Ha riposato l’Ardita Juventus, che resta sul fondo insieme a Pool 2000 e Ovada.