Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie A2, Lavagna batte Camogli: è sorpasso risultati

Successo del Crocera Stadium in casa dell'Albaro Nervi

Camogli. Il Lavagna mette la freccia. Nella piscina del Boschetto, gremita dal pubblico delle grandi occasioni, la squadra condotta da Risso ha posto fine all’imbattibilità del Camogli e lo ha privato del primo posto in classifica.

Pallino del gioco in mano agli ospiti, che grazie ad una doppietta di Parisi nella prima frazione mettono da subito sui binari giusti l’incontro. La prima rete per i padroni di casa, anche per merito di un ottimo Graffigna, impeccabile tra i pali, arriva a 2’50″ dal termine della seconda frazione, per mano di Antonucci sulla linea dei due metri.

Al cambio campo 2-1 in favore degli ospiti. Terza frazione ancora a favore dei lavagnesi. A Pedroni e Congiu risponde l’ex Cuneo. Al fischio d’inizio dell’ultimo parziale biancoblù avanti di 2 lunghezze. Una difesa perfetta ed un’ottima gestione delle fasi offensive fanno sì che grazie alle reti di Cimarosti e Cotella gli ospiti arrivino a giocare gli ultimi 60″ sopra di 3 reti. A nulla vale la marcatura di Iaci nell’ultimo assalto bianconero, in panchina ospite è già festa.

“Vittoria meritata – dice Marco Risso -, abbiamo fornito una grande prova giocando la miglior partita della stagione. Difese pressoché perfette da entrambe le parti, il basso numero di reti e le percentuali bassissime in superiorità numerica sono segno di difese davvero ben preparate”.

“Abbiamo fatto fatica questa volta – spiega Daniele Magalotti -. Ci tenevamo tantissimo a fare bene e forse, io stesso, ho peccato nel caricare troppo questo appuntamento. Nonostante un grande impegno non siamo riusciti a mettere in pratica il nostro gioco e questo è accaduto anche per i meriti dei nostri avversari, che sono stati abili a farci male nei momenti topici della partita. Andiamo avanti con fiducia perché non sarà certo una sconfitta a placare il nostro entusiasmo e la nostra voglia di fare”.

Lo Sporting Club Quinto approfitta al meglio dello scontro al vertice. Battendo il temibile Bologna, aggancia il Camogli e si porta ad un punto dalla vetta, portando a sei la striscia di vittorie consecutive.

Torna al successo il Crocera Stadium, dopo tre partite senza vittorie. Ne fa le spese un combattivo Albaro Nervi, piegato di misura. La formazione guidata da Dorigo ha vinto tre dei quattro tempi, ma ha pagato una pessima terza frazione, nella quale i ragazzi guidati da Camponini hanno colpito cinque volte senza subire reti.

Male il Chiavari, che scende in decima posizione, battuto nettamente a domicilio dal Torino 81.

Negli altri incontri, il Plebiscito Padova ha vinto con il minimo scarto in casa del Bergamo, mentre Imperia e Club Wasken Boys hanno pareggiato 7 a 7.

Di seguito i tabellini delle genovesi.

Rari Nantes Camogli – Lavagna 90 4-6
(Parziali: 0-2, 1-0, 1-2, 2-2)
Rari Nantes Camogli: Gardella, Beggiato 1, Iaci 1, Antonucci 1, Federici, Rancic, Guenna, De Negri, Cocchiere, Pino, Licata, Cuneo 1, Caliogna. All. Magalotti.
Lavagna 90: Graffigna, G. Cotella, Congiu 1, Pedroni, Giusti, Cimarosti 1, Oneto, Westermann, F. Cotella 1, Martini, Bassani, Parisi 2, Casazza. All. Risso.
Arbitri: Chimenti e Navarra.
Note. Usciti per limite di falli: Oneto nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Camogli 3 su 11, Lavagna 2 su 11.

Sporting Club Quinto – President Bologna 7-5
(Parziali: 1-1, 2-1, 1-2, 3-1)
Sporting Club Quinto: Scanu, Prian, Brambilla, Greco, Turbati 2, Bianchi 1, Bogdanovic 2, Palmieri, Boero, Bittarello 2, Spigno, Amelio, Azzarini. All. Paganuzzi.
President Bologna: De Santis, Gopcevic, Barboni, Baldinelli 1, Catalano, Dello Margio 1, Martelli, Belfiori, Pasotti 1, Moscardino 1, Cocchi 1, Cecconi, Simeoni. All. Gamberini.
Arbitri: Iacovelli e Scappini.
Note. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Quinto 1 su 6, Bologna 2 su 6.

Albaro Nervi – Crocera Stadium 8-9
(Parziali: 3-1, 2-1, 0-5, 3-2)
Albaro Nervi: Vio, Priolo, Moncagatta, Fongi, Damonte, Vallarino, Giusti 1, Tortora 2, Loomis 3, Anesini, Bogliolo, Caliogna 1, Briganti 1. All. Dorigo.
Crocera Stadium: Foroni, Elefante, Dellepiane, Raule, De Ferrari 3, Ferraris 2, Siri, Bosso, L. Fulcheris 4, Parodi, Bianchetti, Micheletto, A, Fulchceris. All. Camponini.
Arbitri: Castagnola e Guarracino.
Note. Usciti per limite di falli: Priolo nel terzo tempo, Loomis nel quarto. Superiorità numeriche: Albaro Nervi 5 su 11 più 1 rigore, Crocera 4 su 15 più 1 rigore.

Chiavari Nuoto – Torino 81 2-9
(Parziali: 1-2, 0-3, 1-1, 0-3)
Chiavari Nuoto: Cavo, Ferrari, Ghio, Mangiante, Oliva, Barrile 1, Marciano, Giambruno, Raineri, De Carlo, Rolla, Castagnola 1, Vaccarezza. All. Federici.
Torino 81: Rolle, Franchello, Cranco, Mantero, Maffè 2, Oggiero 2, Seinera, Vuksanovic, Lauria, Lojacono 1, Audiberti, Corti, Presciutti 4. All. S. Aversa.
Arbitri: Ceccarelli e Fraunfelder.
Note. Espulso nel secondo tempo per brutalità Mantero. Usciti per limite di falli: Lojacono nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Chiavari 2 su 9 più 2 rigori, Torino 2 su 8.