Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Semestre nero per la banche: Carige e Mps le peggiori, male anche le Popolari

Più informazioni su

Genova. Semestre davvero negativo per le banche italiane, ma la maglia nera del periodo va al Monte dei Paschi di
Siena, che da luglio ha bruciato il 60% della capitalizzazione, nonostante gli ultimi due aumenti di capitale imposti dalla Banca centrale europea. E proprio da oggi, Siena, capitalizza meno di 2 miliardi di euro.

Forti vendite anche sull’altra sorvegliata speciale della Bce: Carige. Il gruppo genovese, che dovrebbe trovare un partner per uscire dall’incertezza, ha dimezzato il proprio valore (-52,7%) in Borsa, dove adesso vale circa 669 milioni di euro. Non va meglio alle due ‘big’: UniCredit ha ceduto il 36,2% e Intesa Sanpaolo 24,5%.

Perdite significative anche per il fronte delle Popolari, nonostante l’atteso consolidamento del settore innescato dalla riforma del governo per per la trasformazione in Spa: il Banco Popolare ha perso il 40%, Ubi Banca il 37,7%, Bper il 37,3%, la Popolare di Milano il 21%. Tra le banche che hanno ceduto meno c’è infine Mediobanca (-20%).