Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Punto di accoglienza, il nuovo progetto del Museo Doria: “Serve il contributo di tutti” foto

Più informazioni su

Genova. Il Museo di Storia Naturale “G. Doria” vuole diventare ancora più accogliente e attento alle esigenze dei suoi frequentatori e desidera rendere più piacevole la visita all’esposizione permanente e alle mostre temporanee. Il prossimo obiettivo, quindi, è quello di creare un Punto di accoglienza a disposizione di tutti i visitatori.

“L’alluvione che ha colpito Genova, la notte del 9 ottobre 2014, ha provocato ingenti danni al Museo Civico di Storia Naturale. I 2500 mq in cui sono custodite le collezioni scientifiche e i laboratori sono stati invasi da acqua e fango per un’altezza di 3 metri; l’arredo, i microscopi, le strumentazioni tecniche sono andati persi – dichiara Giuliano Doria, direttore del Museo – Ma grazie alla solidarietà e al contributo di centinaia di persone, dopo solo una settimana abbiamo potuto riaprire il Museo, riuscendo a realizzare tutte le iniziative didattiche e divulgative e a proseguire l’attività scientifica e di tutela delle collezioni. Tanti di voi hanno reso questo possibile, dandoci un’ulteriore conferma di quanto il Museo sia amato dalle persone di tutte le età, e per questo vi ringraziamo di cuore”.

Adesso è il momento di compiere un altro passo e per questo la struttura chiede un nuovo aiuto alla cittadinanza. “Vorremmo realizzare un nuovo spazio accoglienza, tra la cancellata e il portone, che diventi un’area di sosta gradevole per le famiglie, le scolaresche e tutti i visitatori. Per far ciò sono necessari il ripristino e la coloritura delle pareti, la realizzazione dell’impianto di illuminazione e un arredamento composto da tavolini e sedie – conclude il direttore – per questo è importante il contributo di tutti”.

Come contribuire

Con un’erogazione liberale che gode di un credito di imposta del 65%. Infatti il progetto partecipa ad Art Bonus, iniziativa del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per favorire il mecenatismo culturale. I soggetti (indipendentemente dalla natura e dalla forma giuridica) che effettueranno una erogazione liberale in denaro a sostegno della cultura potranno godere di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta. Sul sito di Art Bonus (www.artbonus.gov.it) – interventi – Museo di Storia Naturale Giacomo Doria, si trova la scheda del Museo, nonché tutte le informazioni relative alla donazione liberale e alle agevolazioni fiscali.

Con un contributo diverso: tramite un bonifico c/c intestato a SOCIETA’ AMICI MUSEO DORIA presso Banca CARIGE codice IBAN IT74 P0617501 4010 0000 1030 680 causale: progetto nuovo spazio accoglienza Museo “G. Doria” Genova, oppure direttamente presso il Museo, rivolgendoti al personale all’ingresso.
Nel frattempo, Boero Group, Centro Latte Rapallo-Latte Tigullio e Gian Giò Giocattoli hanno offerto la propria disponibilità a supportare la realizzazione del progetto offrendo materiale e promozione.