Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Più protezione civile a scuola: firmata l’intesa a Genova

E’ stato firmato oggi, nel salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, il Protocollo di intesa tra Comune di Genova e Ufficio Scolastico Regionale Ufficio II Ambito Territoriale di Genova per la “Diffusione della cultura di protezione civile nelle scuole”.

Con questo accordo viene strutturata una continuativa e proficua collaborazione tra Comune ed Istituzioni scolastiche allo scopo di promuovere progetti riguardanti prevenzione e sensibilizzazione sui comportamenti sicuri da adottare in caso di rischio ambientale.

Le aree di intervento del protocollo riguardano la promozione della conoscenza dei rischi ambientali dei territori dove sono ubicate le scuole, i comportamenti sicuri da adottare in caso di emergenza e la prevenzione e la mitigazione del rischio, attraverso varie attività finalizzate a perseguire la diffusione della cultura di protezione civile secondo le linee guida del Piano Comunale di Emergenza.

Per raggiungere questi obiettivi sono state programmate varie iniziative: incontri di formazione/informazione rivolti ad insegnanti e genitori degli allievi, esercitazioni nelle scuole, corsi e concorsi rivolti agli studenti, convegni e seminari a tema sulla prevenzione dei rischi in materia di protezione civile.

Tra le attività avviate nel 2015, è tuttora in fase di svolgimento un corso di formazione per insegnanti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, che tratta le principali criticità legate alla morfologia del territorio genovese, gli aspetti di carattere psicologico per la gestione del panico degli allievi, e, ovviamente, gli aspetti psicologici propri di chi si trova a gestire fasi delicate come l’evacuazione degli allievi in caso di evento in atto.

Presso l’Istituto comprensivo di Teglia è in corso un’interessante iniziativa, proposta direttamente dai genitori stranieri degli alunni, per la traduzione dei testi sui comportamenti corretti da tenere in caso di allerta ed emergenza ambientale. I genitori provenienti da diverse nazioni stanno mettendo a disposizione le loro competenze linguistiche traducendo nelle lingue da loro parlate i testi che verranno poi pubblicati sul sito del Comune di Genova alla pagina dedicata alla Protezione Civile. Anche i genitori genovesi stanno partecipando al progetto, con traduzioni in dialetto corredate da un interessante excursus su proverbi e modi di dire sulle condizioni meteorologiche.

Il Municipio 5° – Valpolcevera è inoltre sede di un’iniziativa pilota riguardante la ricerca delle denominazioni dei rivi che risultano senza nome nella cartografia comunale. Gli allievi delle scuole primarie e secondarie di primo grado della vallata svolgeranno una ricerca finalizzata a reperire informazioni sui nomi dei rivi, con interviste agli anziani residenti e ricerche cartografiche o documentali. Successivamente, il Comune di Genova si attiverà presso la Regione Liguria per far inserire le nuove denominazioni all’interno della cartografia ufficiale, ed aggiornerà anche il proprio geoportale con i nuovi nomi.

Tutte le azioni intraprese si stanno svolgendo a costo zero, sia per il Comune di Genova, sia per l’Ufficio Scolastico Regionale, in quanto si sono messi a regime i diversi accordi e convenzioni esistenti per la collaborazione gratuita tra Enti, Università e ASL3 Genovese per attività di formazione.

Inoltre la collaborazione del Rotary Club Genova, già sponsor del Settore di Protezione Civile per le attività svolte al Festival della Scienza, consentirà la stampa dei testi tradotti dai genitori per la diffusione nelle scuole.