Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piano Casa, il Governo con gli ambientalisti: “Le aree protette vanno tutelate” foto

Il sottosegretario Borletti: "Giusto chiedere con urgenza che nelle aree protette non siano applicate le nuove norme del Piano Casa regionale"

Liguria. “Come Presidente dell’Osservatorio Nazionale per la Qualità del Paesaggio non posso che condividere l’allarme lanciato questa mattina da tutte le più rappresentative associazioni ambientaliste italiane sull’impatto che la nuova legge sul Piano Casa della giunta regionale della Liguria potrà avere sulla tutela delle aree protette di quella regione, il cui territorio ha già drammaticamente mostrato la propria fragilità”. Lo dichiara Ilaria Borletti, sottosegretario del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, con delega al paesaggio, dopo l’appello lanciato da FAI, Italia Nostra, WWF, LIPU e Legambiente ai Presidenti dei Parchi Nazionali e Regionali.

“Le associazioni chiedono con allarme e giusta urgenza che nelle loro aree protette non siano applicate le nuove norme del Piano Casa regionale, che consente anche lì interventi di ampliamento e di mutamento di destinazione d’uso di fabbricati non residenziali. I parchi sono infatti ciò che di più prezioso e tutelato abbiamo in merito ai beni paesaggistici”, prosegue il sottosegretario, che sottolinea il grave pericolo in cui si incapperebbe se dovesse passare la concezione che perfino le aree protette, già istituite, possano essere a rischio di interventi invasivi.

“Questo non solo sarebbe in contraddizione con lo spirito e con gli obbiettivi della legge sul consumo di suolo che presto arriverà in Parlamento, ma costituirebbe un precedente pericoloso per tutto il paesaggio italiano – termina Borletti – La Liguria ha nel suo paesaggio una straordinaria ricchezza, che se valorizzata e prima di tutto tutelata può essere volano di turismo e sviluppo per il territorio”.