Quantcast
Controlli su pescato

Pesca abusiva davanti all’Ilva di Cornigliano, 6mila euro di multa

Controlli capitaneria porto

Genova. Aveva scelto la zona portuale davanti alle banchine dell’Ilva di Cornigliano, non certo una delle zone più salubri del mar Ligure, come “riserva” personale di pesca ma, dopo lunghi appostamenti, i militari della Capitaneria di Porto di Genova lo hanno sorpreso, proprio mentre “salpava le reti”.

All’uomo, un cittadino extracomunitario, sono state contestate tutta una serie di violazioni, tra cui la pesca con unità sprovvista di licenza e in zona vietata, per un ammontare complessivo di oltre 6.000 € ed il conseguente sequestro della barca e dei relativi attrezzi utilizzati.

Controlli che rientrano nell’operazione Tallone d’Achille” che ha impegnato più’ di 250 uomini e donne impiegati, appartenenti a tutti gli Uffici marittimi della Liguria, per un totale di oltre 600 controlli sia in mare che a terra, presso gli esercizi commerciali, all’ingrosso ed al dettaglio ed i ristoranti, solo della Liguria, ma anche della Lombardia, del Piemonte, della Valle d’Aosta e di parte dell’Emilia Romagna.

80 le sanzioni amministrative elevate, per un ammontare complessivo di oltre 130.000 € e 40 tonnellate di prodotto ittico sequestrato, oltre ad un’unità da pesca e a vari attrezzi da pesca illegalmente utilizzati. Tra le violazioni più rilevanti accertate, anche casi di assoluta mancanza di etichettatura e tracciabilità dei prodotti ittici posti in vendita.

Più informazioni