I retroscena

Omicidio a Recco: va a correre e poi uccide la madre

recco

Recco. Emergono nuovi particolari sull’omicidio avvenuto questo pomeriggio a Recco. Secondo quanto appreso, infatti, prima di uccidere la madre Luca Gerbino erano andato a correre come faceva tutti i giorni.

Il giovane, che sarebbe un ex milite della Croce Verde, è appassionato di boxe e si allenava tutti i giorni sul lungomare della cittadina del Levante genovese. E proprio oggi pomeriggio sarebbe stato visto da un’amica che poi, ai carabinieri, ha detto di aver notato che era “particolarmente sconvolto”.

Secondo una prima ricostruzione Gerbino, una volta tornato a casa, avrebbe prima preso a coltellate il cane poi avrebbe rivolto la sua furia contro la madre. Uccisa la donna, ne ha nascosto il cadavere, si è accoltellato al ventre poi ha chiamato il 112.

leggi anche
carabinieri
Tragedia
Omicidio a Recco, giovane uccide la madre: disposta l’autopsia
cronaca
Tragedia
Omicidio a Recco, uccide la madre: il giovane ha confessato
carabinieri albenga
Cronaca
Omicidio a Recco: uccide la madre e il cane, poi confessa. Movente ancora sconosciuto
200 anni carabinieri
I retroscena
Omicidio a Recco: tramortisce la madre con un colpo, poi la soffoca con un cuscino