Lavori

Nautico di Camogli, cantiere a pieno ritmo: 100 mila euro per i controsoffitti

Camogli. Cantiere a pieno ritmo al nautico di Camogli per installare i nuovi controsoffitti a speciale struttura tecnologica rinforzata in tutti gli spazi dove le verifiche a tappeto della Città metropolitana di Genova hanno fatto emergere rischi di distacco di porzioni d’intonaco.

Questa mattina nella scuola c’è stato un nuovo sopralluogo di Adolfo Olcese, consigliere delegato della Città metropolitana con i tecnici dell’ente e la responsabile per la sede di Camogli del Nautico, Mirella Iacopi. Il montaggio dei nuovi controsoffitti è partito dal primo piano sopra l’ingresso e tutti gli spazi di questo piano saranno pronti e riaperti da martedì prossimo, insieme alle due aule del distacco sul lato a monte del nautico.

“Gli interventi sono in pieno svolgimento – dice Adolfo Olcese (in contatto costante anche con il sindaco Marco Doria) – con qualche disagio per studenti e insegnanti, ma il valore aggiunto finale è la loro piena sicurezza. Il cantiere sarà aperto anche sabato e domenica con il coordinamento dei nostri tecnici e la velocità di realizzazione attuale ci fa prevedere che alla fine della prossima settimana dovremo riuscire a concludere questa situazione di emergenza”.

La Città metropolitana al nautico sta installando 1.200 metri quadrati di nuovi controsoffitti a tecnologia brevettata, un intervento da 100.000 euro per l’ente che, nonostante abbia risorse limitate “mantiene il massimo impegno sulla sicurezza delle scuole – dice Adolfo Olcese – e la massima attenzione nel prevedere e stanziare per tempo i fondi che ha sui problemi importanti”. Al nautico Colombo dopo le quinte oggi erano in classe anche le terze. “Sono in corso interventi molto importanti perché c’era un problema fondamentale per la sicurezza – dice Mirella Iacopi, responsabile della sede scolastica camoglina – anche se qualche disagio c’è stato. In questo momento nell’istituto sono a lezione le quinte e le terze, mentre le quarte e le prime svolgono attività didattiche esterne nelle iniziative per il Giorno della Memoria. La prossima settimana rientreranno gli studenti del primo biennio e resteranno in sede anche le quinte, mentre terze e quarte parteciperanno ad attività didattiche esterne, poi la settimana successiva rientreremo nella completa normalità, terminati i nuovi controsoffitti che porteranno alla fine un vantaggio a tutto l’istituto, compresa l’aula magna, per noi fondamentale”.

Martedì prossimo, quando sarà pronto il primo piano con i nuovi controsoffitti, nelle sue aule si sposteranno gli studenti che in questi giorni fanno lezione all’ultimo piano dove lo stesso giorno partirà il montaggio delle nuove strutture sui solai. “Hanno tecnologie particolari brevettate – spiegano i tecnici – con strutture rinforzate che garantiscono una tenuta molto più elevata, 160 chili per metro quadrato, dei controsoffitti tradizionali. Sono composti da longheroni metallici rinforzati, fissati ai travetti del solaio, su cui vengono montate lastre in gesso rinforzate da fibre di vetro. A lavori conclusi si ripristinerà così tutta la sicurezza dell’edificio”.

Più informazioni
leggi anche
  • Quasi finito
    Soffitti pericolanti, Nautico di Camogli verso la riapertura completa