Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mafia, proposta di legge Pd contro le infiltrazioni in Liguria

Più informazioni su

Liguria. Una nuova legge contro le infiltrazioni mafiose. La propone il Pd, che oggi ha presentato la sua proposta. Un software per registrare gli appalti pubblici, l’istituzione di un Comitato regionale per la legalità e 650 mila euro di finanziamenti per la sensibilizzazione contro le infiltrazioni mafiose e il riutilizzo dei beni confiscati: questi i punti salienti di un provvedimento che a febbraio potrebbe arrivare in discussione nelle commissioni competenti.

La proposta di legge, che ha come primi firmatari i consiglieri regionali Pd Sergio Rossetti e il vicecapogruppo Luca Garibaldi, intende modificare la legge regionale del 5 marzo 2012 n. 7, e come sottolineato stamani da Rossetti, Garibaldi e dalla consigliera Raffaella Paita oltre che dal referente regionale di Libera Stefano Busi, introdurrebbe stanziamenti per 650 mila euro.

“Non bisogna abbassare la guardia – ha detto Rossetti – l’amministrazione spesso ha poca cultura e una certa lentezza per contrastare i fenomeni criminosi, quindi bisogna mettere in atto degli strumenti di opposizione a chi invece ogni giorno pensa a fregarci”.

Il Comitato regionale per la legalità e la trasparenza degli atti pubblici farà riferimento alla giunta regionale anche per elaborare linee guida per la trasparenza e la tracciabilità della fase esecutive dei contratti pubblici. La proposta di legge inoltre introduce fondi per un totale di 650 mila euro per il riutilizzo di beni confiscati alla mafia e iniziative di sensibilizzazione da portare avanti anche col terzo settore.