Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria: al via i lavori per il nuovo Prezzario delle Opere Edili

Più informazioni su

Liguria. Da oltre 20 anni il Prezzario delle Opere Edili viene realizzato in collaborazione fra Regione Liguria e Unioncamere Liguria secondo la metodologia stabilita a livello nazionale. E’ uno strumento insostituibile nelle mani dei professionisti e delle stazioni appaltanti, e costituisce un riferimento unitario per il settore dell’edilizia. A seguito degli accordi intercorsi in questi ultimi mesi tra Unioncamere Liguria e Regione Liguria, grazie all’impegno della Giunta Regionale ed in particolare dell’Assessore alle Infrastrutture Giacomo Raul Giampedrone, si è arrivati, d’intesa con le Associazioni di Categoria, alla definizione del percorso che porterà all’approvazione del prezzario regionale per le opere edili per l’annualità 2016.

Dopo un anno di pausa riprende quindi l’attività delle Commissioni “valutatrici e certificatrici” che garantiscono la corretta determinazione dei prezzi. Ridotte in termini numerici, sono riconfermate nel loro ruolo, in accordo a quanto stabilito con il Provveditorato Regionale Alle Opere Pubbliche, gli Ordini professionali, gli Enti competenti in materia e le Associazioni di Categoria.

Come in passato la gestione delle Commissioni è stata affidata a Unioncamere Liguria che garantirà anche l’individuazione delle singole voci di costo elementare e i prezzi-campione, monitorandoli sul mercato. Le Commissioni analizzeranno i dati volti ad individuare i coefficienti di rivalutazione da applicare alle voci elementari, rivaluteranno le voci stesse e aggiorneranno i valori di prezzo dei magisteri e delle opere compiute. Aggiorneranno infine progressivamente i magisteri e le relative descrizioni tecniche.

Martedì scorso presso il palazzo della Regione si sono riuniti i membri delle Commissioni e sono pertanto ripresi ufficialmente i lavori per la pubblicazione della nuova edizione, che uscirà presumibilmente entro la fine di giugno 2016.