Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lavagnese cinica col Gozzano; RapalloBogliasco perfetto col Chieri risultati

Punteggio pieno per le "genovesi". Il Sestri è spietato col Borgosesia; il Ligorna ritrova la vittoria ed è più vicina alla salvezza

Ventiduesima giornata del campionato di Serie D, la terza di ritorno che arride alle squadre genovesi, tutte vittoriose nel turno odierno.

La Lavagnese supera il Gozzano (2-0) tra le mura amiche e rimane all’inseguimento del primo posto, occupato ancora dalla Caronnese che ha regolato con tre reti il Vado in casa. Al “Riboli” i bianconeri di Andrea Dagnino erano chiamati all’ennesimo banco di prova e non hanno fallito colpendo con due colpi fatali i rossoblu dell’ex spezzino Guidetti e ricacciandoli a -4.

La partita è della Lavagnese, sia nel risultato che nella prestazione. Gli ingranaggi della macchina bianconera funzionano alla perfezione, e nella prima parte di gara a una maggiore mole di gioco dei piemontesi, la Lavagnese risponde con le occasioni da rete. Al 4° ci prova Currarino, impreciso. Poi Forte non inquadra la porta, e al 9° Oneto con una staffilata timbra l’incrocio dei pali da posizione non semplice.

La partita si mette poi in discesa per i bianconeri quando Sarr sferra una manata a Ferrando e si prende l’inevitabile rosso diretto, lasciando il Gozzano in dieci uomini dal minuto 19. Passano due minuti e la Lavagnese va in vantaggio. Croci si libera del diretto avversario che lo trattiene alle spalle, rigore netto. Dal dischetto va il veterano e capitano dei bianconeri, Avellino che spiazza Milan.

Al 41° Forte fa tutto benissimo, riceve palla al limite dell’area, la difende e punta la porta, ma calcia  debolmente e Milan riesce a respingere. Nella ripresa la partita è più lenta e il primo tiro arriva al 62° ancora con Forte che dalla distanza ci prova a giro, palla fuori di un soffio. Al 66° finalmente l’attaccante levantino trova la via del gol, nel modo più difficile e spettacolare. Avellino calcia di potenza, Milan respinge, la palla s’impenna e vola verso il limite dell’area dov’è appostato proprio Forte che di testa beffa il portiere con un bellissimo pallonetto che si infila sotto l’incrocio.

Il Gozzano crolla definitivamente e alla Lavagnese basta amministrare il vantaggio con l’ottimo giro palla. Per i liguri sono tre punti fondamentali che la tengono a portata di primo posto.

Vittoria esaltante anche del RapalloBogliasco contro il Chieri (1-0), quarta forza del campionato, che forse reduce dalla scorpacciata di gol con la Novese di sette giorni prima, non ha fatto i conti con la fame di vittorie della squadra di Coppola. Al “Macera” arriva una vittoria meritata dei ruentini che dominano il campo dal primo minuto, ma per segnare devono attendere il 91° quando Russo spinge in rete un cioccolatino regalatogli da Toledo che intanto aveva messo a sedere il diretto marcatore.

La partita è stata giocata in modo autorevole dai rapallesi che hanno annullato gli oltre venti punti di distanza tra le due compagini offrendo un calcio attento in difesa, dinamico in mezzo al campo e ispirato nella fase offensiva. Nel primo tempo infatti prima Zivkov, poi Barwuah colgono due pali che graziano i piemontesi. In precedenza era stato Simeoni a tentare di sbloccare il risultato su calcio di punizione. Poi l’arbitro annulla un gol al Chieri per netto fuorigioco di D’Antoni, e sul ribaltamento a Russo che colpisce la schiena di Barwuah e beffa Bambino, ma l’attaccante era oltre l’ultimo difensore.

Nella ripresa il RapalloBogliasco domina, e va vicino al gol con Barwuah che calcia due volte di potenza, ma trova pronto il numero uno avversario e poi con Cilia che da due passi non inquadra incredibilmente la porta.

Il Chieri non si fa vedere dalle parti di Nava, e così al 91° arriva il meritato gol del tarantino Russo che regala i primi tre punti dell’anno alla squadra bianconera.

Bene anche il Sestri Levante, che superando di misura il Borgosesia in trasferta (0-1), ribalta il risultato dell’andata, si avvicina alla zona playoff, ora distante un solo punto, e fa un favore proprio ai cugini rapallesi che superano proprio il Borgosesia in classifica.

A decidere il match è un bel lampo di Marinai al 26° del primo tempo, che rompe l’equilibrio visto fino a quel momento, si invola verso la porta e calcia dal limite dell’area insaccando nell’angolo lontano. Non c’è molto altro in una partita giocata in modo cinico dai corsari di Raimondi che riescono così ad ottenere la prima vittoria del nuovo anno e ripartono dopo due pareggi consecutivi. Lo scambio di favori è reciproco tra le genovesi visto che i rossoblu agganciano il Gozzano a quota 40 e sono ad un solo punto dal Chieri, prima squadra in zona playoff.

Come detto le genovesi si sono scambiate i favori, e il Ligorna da parte sua non ha voluto mancare, ottenendo un insperata, probabilmente, vittoria contro l’Oltrepovoghera (1-0), diretta rivale del Sestri Levante per i playoff. La vittoria arriva grazie a un calcio di rigore trasformato da Ghiglia a pochi minuti dal fischio finale, ed è un risultato che potrebbe diventare decisivo alla fine del campionato.

I biancoblu sono infatti saliti a quota 23 punti, uno solo dall’ultimo posto che garantirebbe la salvezza diretta, occupato dal Borgosesia, ma hanno anche allungato su chi sta dietro, ovvero il Vado, lontano quattro punti. La partita è equilibrata, giocata su ritmi abbastanza alti, ma per lo più a centrocampo. Meglio in quel settore la squadra allenata dall’ex RapalloBogliasco Dossena, che, però si trova di fronte una difesa ligornese finalmente solida e ben messa in campo.

Dopo un primo tempo bloccato, nella ripresa si vive qualche emozione in più, grazie a Valenti che si erge a man of the match, cogliendo una traversa e procurandosi, a sei minuti dalla fine, il calcio di rigore (con conseguente espulsione del difensore lombardo Iraci) trasformato da Ghiglia. Non mancano i brividi per i ragazzi di Pandiscia, che nonostante l’uomo in più devono ringraziare Dondero per il miracolo sul tiro di Bulio.

Nel prossimo turno i genovesi saranno in trasferta al “Chittolina” di Vado, in una sorta di spareggio salvezza, mentre il RapalloBogliasco è atteso da un’altra “grande”, lo Sporting Bellinzago. Scontri d’alta classifica invece per Lavagnese e Sestri Levante. La squadra di Dagnino andrà a cercar punti a Chieri contro una squadra dal dente avvelenato con le liguri, mentre per il Sestri di Raimondi uno scontro tutto rossoblu con la capolista Caronnese.