Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ilva, Regione chiede garanzie su livelli occupazionali e reddito

Più informazioni su

Genova. La III Commissione Attività produttive Cultura formazione e lavoro della Regione Liguria ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che chiede garanzie
precise sul mantenimento degli attuali livelli occupazionali e sulla continuità di reddito dei lavoratori.

In particolare il documento impegna la Giunta regionale ad attivarsi presso il Governo affinché sia garantito il principio dell’integrazione salariale degli addetti dell’impianto e affinché, nella futura contrattazione sindacale, siano mantenuti i contratti di solidarietà anche dopo la scadenza prevista per il mese di settembre.

Nel documento, inoltre, si domanda un impegno da parte del Governo a prevedere, attraverso una legge specifica, i finanziamenti per completare l’impianto per la zincatura e per la lavorazione della banda stagnata. Nell’ordine del giorno, infine, si chiede all’Esecutivo di verificare la possibilità di inserire nel bando di vendita della società, pubblicato nei giorni scorsi, la clausola sociale che garantisca gli attuali livelli occupazionali.

“Speriamo che grazie all’impegno di tutti gli enti interessati – ha commentato il presidente della III Commissione Stefania Pucciarelli (Lega Nord Liguria-Salvini)
– si possa restituire un po’ di serenità ai lavoratori di Ilva e che lo stabilimento genovese continui a svolgere un ruolo strategico nella siderurgia italiana”.

Alla seduta della Commissione hanno partecipato anche il senatore Luca Pastorino e l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Genova Emanuele Piazza. Il documento sarà portato domani all’esame del Consiglio regionale per la votazione.