Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ilva, Fim Cisl: “L’incontro del 4 febbraio è l’inizio di un percorso di discussione”

Più informazioni su

Genova. Come richiesto dal collegio di vigilanza e da tutte le organizzazioni sindacali il 4 febbraio alle 15 si svolgerà l’incontro convocato a Roma con i rappresentanti del Governo per affrontare la situazione Genovese dell’Ilva. “Siamo consapevoli che questa data rappresenterà solo l’inizio di un percorso di discussione che ha come obiettivo inderogabile il mantenimento dei livelli occupazionali dello stabilimento Ilva di Cornigliano insieme alla tutela del reddito di tutti i lavoratori, garantiti grazie al l’emendamento ‘Basso’ in continuità all’Accordo di Programma”. Questo si legge in una nota di Alessandro Vella, segretario generale Rsu Fim Cisl Ilva Genova.

“Ricordiamo che i temi che ci preoccupano principalmente sono la situazione generale dell’intero gruppo ILVA, messo in difficoltà da una gestione disattenta, che non ha affrontato le reali problematiche dell’Azienda e che rischia di avere ricadute disastrose su tutti i Siti nazionali, compreso il Nostro. Come ribadito dal nostro segretario generale, si è parlato frettolosamente di Statalizzazione e non si è presentato nessun piano industriale. Sappiamo che il nostro futuro si giocherà nei prossimi mesi, per questo è stato richiesto un “tavolo” permanente per occuparsi esclusivamente di Ilva”, prosegue.

“La FIM-CISL percorrerà la via dell’impegno quotidiano rimanendo a disposizione dei lavoratori e cercando di trovare soluzioni condivise per tutte le tematiche che ci interessano da vicino, attivandosi con azioni di protesta nel momento in cui dovesse essere messo in discussione anche un solo posto di lavoro”, conclude Vella.