Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Torriglia vola via ed è sempre più regina risultati

Vittoria con ben 4 reti alla Pro Pontedecimo. Pareggia la Genovese Boccadasse che scivola a -8 punti. Torna a vincere l'Isolese. Lotta aperta per i playoff

In Seconda categoria girone C il Torriglia torna a volare dopo due prestazioni non esaltanti, e si conferma, se mai ce ne fosse bisogno, di essere la squadra da battere.

Contro la Pro Pontedecimo, squadra in fase positiva, la partita non è stata semplice anche perché i granata sono andati a segno due volte, ma i biancoazzurri alla fine hanno fatto valere un tasso tecnico nettamente diverso e si sono imposti con un 4-2 forse troppo severo nei confronti di una Pro comunque brava a reggere.

La vittoria del Torriglia può decidere definitivamente le sorti del campionato anche perché la Genovese Boccadasse non va oltre uno scialbo 0-0 con il Fegino e scivola a otto punti di distanza dalla vetta e deve semmai guardarsi alle spalle. Il Fegino invece fa un passetto in avanti anche se il successo manca ormai da metà novembre.

Bene l’Isolese che rialza la testa dopo due sconfitte consecutive e ora ha nel mirino il secondo posto, che in chiave playoff può essere decisivo, visto che il Torriglia è sempre più lontano. Con il Nuova Oregina la partita inizia equilibrata e il primo tempo termina sull’1-1, frutto del vantaggio biancoverde con Tiddia per i locali e il pareggio sul corner degli ospiti.

Nella ripresa Savaia chiude la partita con una bella doppietta. Prima calcia dal limite e supera il portiere avversario, poi gira bene di testa un cross di Daga con la palla che si insacca fissando il punteggio sul 3-1. Nuova Oregina poco incisivo sotto porta, ma che rimangono a metà classifica e può ancora puntare ai playoff.

Rallenta lo Sciarborasca che dopo una serie di buoni successi raccoglie il secondo pareggio consecutivo con il Carignano in trasferta. Poche emozioni in campo fra due squadre che hanno obbiettivi diametralmente opposti. Lo Sciarborasca cerca punti promozione, il Carignano quelli salvezza. Alla fine il pareggio non aiuta granché nessuna delle due. I gialloblu rimangono a -4 dalla zona di classifica che eviterebbe loro i playout, lo Sciarborasca perde il passo dell’Isolese e viene raggiunta dal Voltri 87.

Proprio i voltresi possono gioire sia dei risultati degli altri campi, ma soprattutto di quello ottenuto sul proprio. I biancocelesti regolano con un netto 3-0 il Libraccio che incassa l’undicesima sconfitta del suo difficilissimo campionato. La partita si chiude praticamente già nei primi quarantacinque minuti, con Valeri e Sangineto a segno (nono gol stagionale per quest’ultimo). Nella ripresa Ndao cala il tris e regala il quarto posto in coabitazione per il Voltri, mentre per il Libraccio la strada per evitare la retrocessione diretta sembra molto dura.

Vince anche l’Isolani con il Ravecca (3-1). Primo tempo combattutto e bloccato fino al gol di Ascoli che fa 1-0 per i padroni di casa con un bel pallonetto al volo che supera il portiere avversario Papatola. Nella ripresa il Ravecca cerca la via del gol, e si chiude bene. Per l’Isolani è una seconda parte di gara difficile, ma la squadra locale resiste e all’84° ancora Ascoli sigla la sua personale doppietta, ancora spettacolare con una bella deviazione di tacco sul tiro di De Vincenzo.

Al 93° il Ravecca viene premiato per la grossa mole di gioco creata e Devita va in rete, ma neanche il tempo di battere che l’Isolani chiude i conti con Borgiani. Ottimo risultato per i padroni di casa che rimangono alle porte della zona playoff. Ravecca con buon gioco, ma che è mancata di concretezza.

Infine la Stella Sestrese pareggia col Galata (1-1) in una partita importante per entrambe le compagini. Galata sfortunato in avvio. Al 20° Oliveto sbaglia porta e dà il vantaggio agli avversari. Nella stessa occasione il portiere Zamboni si infortuna, ma non ci sono cambi e deve continuare. Nella ripresa è Nosengo a pareggiare all’85° e regala al Galata il meritato pareggio che non fa fare un salto vertiginoso in classifica ai gialloblu, ma comunque è un passo avanti. Per lo Stella resta tutto invariato.