Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Furti seriali nei box del centro e del ponente genovese: ladri in manette foto

Più informazioni su

Genova. Quattro persone sono state arrestate questa notte per tentato furto aggravato. I ladri, tutti specializzati in furti all’interno di box, sono ritenuti colpevoli di numerosi fatti accaduti nell’ultimo periodo nel centro e ponente genovese. Nell’ambito della stessa attività di controllo, inoltre, sono stati anche tratti in arresto altri due uomini, sorpresi a rubare su veicoli in sosta.

I primi quattro arrestati sono due italiani di 24 e 27 anni, entrambi con precedenti penali per reati contro il patrimonio, e due romeni di 29 e 32 anni, quest’ultimo con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Poco dopo al mezzanotte, hanno forzato due box di un complesso di viale Villa Gavotti, praticando un foro in corrispondenza della serratura e manomettendo il congegno per l’apertura elettrica. Hanno poi rovistato nell’abitacolo di due furgoni posteggiati all’interno ma, disturbati, si sono allontanati a bordo di un’autovettura, senza riuscire a sottrarre nulla.

Il veicolo è stato però intercettato in pochissimi minuti sul Lungomare di Pegli e a bordo sono stati trovati diversi attrezzi atti allo scasso, come cacciaviti, cesoie, pinze, forbici, torce, guanti e un martello, che sono stati sequestrati. Per il modus operandi, la polizia pensa che i quattro possano essere i responsabili di altri due episodi di furto all’interno di box, avvenuti nei giorni scorsi in Corso Saffi e in Via Ilva, dove sono stati forzati rispettivamente 8 e 24 box auto.

Il secondo arresto, invece, è avvanuto tre ore dopo quando gli agenti di una volante hanno sorpreso due uomini in viale Caviglia mentre armeggiavano su un motoveicolo in sosta, facendosi luce con una torcia. Alla vista dell’autovettura con i colori di istituto, i due hanno tentato di fuggire ma, nonostante abbiano preso direzioni diverse, sono stati entrambi bloccati dalla prima volante e da una seconda, prontamente intervenuta in ausilio. I due uomini, che avevano già forzato i bauletti e i vani sottosella di altre 3 moto utilizzando 2 cacciavite e una torcia che sono stati sequestrati, sono stati identificati come un genovese di 30 anni e un iraniano 40enne, titolare di permesso di soggiorno.

Per tutti gli arrestati è stato disposto il rito direttissimo.