Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ferrero conferma: “Domani giornata decisiva per Ranocchia” risultati fotogallery

Genova. “Mi avete insegnato che il calcio è fatto di episodi, ma stranamente sono tre giornate che sono tutti a sfavore della Sampdoria”. Il presidente Massimo Ferrero conta il rigore non fischiato a Ivan contro la Juventus, quello a favore del Carpi la scorsa giornata e la combinazione rigore-espulsione nella partita contro il Napoli.

Il presidente però è fiducioso: “Montella predica un buon calcio, abbiamo ancora 16 partite da giocare e alla fine avremo ragione”.

Sul fronte mercato Ferrero conferma che domani potrebbe essere la giornata decisiva per l’arrivo di Ranocchia.

La squadra però avrebbe bisogno anche di un attaccante, visto che Muriel non sembra essere in grado di reggere neanche mezzo tempo. Montella su questo non si pronuncia, come sempre: “Non parlo mai di mercato, le valutazioni le faccio con la società”.

Il mister analizza il match: “La squadra era impaurita all’inizio, non ho capito perché. Dopo i due gol del Napoli è cambiato l’atteggiamento e abbiamo cominciato a giocare”. Secondo Montella la Sampdoria ha tutte le potenzialità per imporre un gioco: “Altrimenti – scherza – attenderemmo gli avversari dietro la palla e tutte le nostre partite finirebbero al massimo 0-0. Dobbiamo avere più convinzione perché le idee, dopo aver subito le reti nel primo tempo, ci sono state”.

I punti di vantaggio sulla terz’ultima in classifica sono cinque: “Dobbiamo cercare qualche vittoria facendo anche divertire la gente, dobbiamo guardarci dentro con più lucidità e creare le basi per il proseguio della stagione, facendo crescere i nostri giocatori migliori”.

Seconda rete consecutiva intanto per Correa: “Sarei più soddisfatto se avessimo vinto, dobbiamo fare di più anche per il mister. Dispiace per l’espulsione, ma abbiamo anche pagato carissimi i due errori del primo tempo”.