Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Crisi di risultati per le genovesi risultati

L'Amicizia Lagaccio non va oltre lo 0-0 con l'Alessandria; nuova sconfitta per il Molassana in casa col Torino

Va in scena la decima giornata del campionato nazionale di Serie B femminile con le due genovesi impegnate in un doppio confronto Liguria-Piemonte. Ai punti vincono i vicini di casa, visto che per entrambe le compagini nostrane risultati e prestazioni sono in netto calo, soprattutto se si pensa a come le due squadre avevano affrontato la prima parte di campionato.

L’Amicizia Lagaccio ha sfidato l’Alessandria (0-0), che tanto sta facendo parlare di sé a livello maschile, ma che nel campionato in rosa, stenta e ristagna in penultima posizione. Nella partita con le lagaccine, però le piemontesi hanno tirato fuori carattere e organizzazione e strappato uno 0-0 con il quale mettono punti in cascina, e smuovono la classifica.

Non bene per le genovesi, chiamate a riscattare una serie di risultati deludenti contro una squadra più che abbordabile, ma che non sono riuscite nel compito di rialzarsi del tutto. Nel primo tempo la partita non regala grosse emozioni, con le liguri che tengono più palla, ma concedono troppo alle avversarie. Al 12° Bargi si invola verso la porta, ma è brava nel tempismo Zecchino a rubare palla poco prima che la punta genovese calci. Poco dopo il portiere alessandrino Marinello vola e mette in angolo. Unico brivido per Ferrari al 30° su tiro di Lazzaroni, ma il portiere c’è.

Nella ripresa partono meglio le padrone di casa che sfiorano il vantaggio al  54° con Amandola che calcia bene, supera anche Ferrari, ma in scivolata arriva un difensore lagaccino e salva. Poi alza il baricentro l’Amicizia e chiude nella propria metà campo l’Alessandria, che comunque si dimostra ben organizzata in difesa. Al 70° Del Francia si libera bene e punta la porta, ma un difensore grigio interviene di potenza e chiude alla possibile occasione.

All’82° è Nietante che effettua un insidioso tiro cross che, però trova preparata ancora l’estremo difensore alessandrino. Il finale di partita vede poi le locali cercare di sfruttare la stanchezza delle liguri dovuta soprattutto alla consistente mole di gioco creata, ma poco concreta. Non cambia il risultato comunque, che regala un punto d’oro alle ragazze di mister Antonini. Pur rimanendo quarte ora le verdiblu hanno avvicinato il Castelvecchio ora sopra di due punti.

Continua invece il momento no delle pantere del Molassana Boero che non riescono a vincere neanche fra le mura amiche. Contro un modesto Torino, le rossoazzurre incassano la quinta sconfitta di questo campionato e la classifica si accorcia sempre più, con le stesse torinesi ora a un solo punto di distanza dalla squadra allenata da Alessandra Berlingheri.

La partita comincia bene per le liguri che sono propositive e giocano bene. La prima occasione è per Librandi che calcia bene a giro, ma la palla si stampa sul palo. La giornata negativa è provata dal fatto che le granata al primo affondo passano con Lupo, brava a cogliere il pertugio lasciato libero dalla difesa rossoazzurra. Il primo tempo passa così in archivio, con le pantere troppo nervose, a dispetto di una partita non troppo dura e le torinesi ciniche e ben organizzate.

Nella ripresa è il Torino a partire meglio, con un maggior possesso palla. In compenso sono le pantere a sfiorare il pareggio con De Blasio che in contropiede ci prova con un bel pallonetto, ma qui la sfortuna si palesa in tutta la sua beffarda potenza: palla che rimbalza pochi metri dalla linea e sorvola la traversa. Risponde il Torino poco dopo con un ben tiro, ma Carpi para bene.

Poco dopo arriva il meritato pareggio direttamente su calcio di punizione. Palla al centro e Librandi è brava e tempista nell’avventarsi sulla palla e calciare a botta sicura per l’1-1. Purtroppo un’incertezza della difesa genovese consente a Ponzio di involarsi e battere Carpi. Si ripeterà nel finale, con il Molassana in attacco in cerca del pareggio, siglando l’1-3 che sancisce la definitiva sconfitta per le pantere.

Nel prossimo turno l’Amicizia Lagaccio è chiamata a una prestazione super con la nuova capolista Cuneo. Sarà durissima per la squadra di Antonini visto che le piemontesi saranno certamente galvanizzate dalla vittoria sul Castelfranco. Proprio il Castelfranco ospiterà il Molassana, in un’altra partita della verità. Oltre al risultato servirà soprattutto vedere una svolta nel gioco e nella determinazione di entrambe le squadre per risalire la classifica.