Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coppa Italia femminile: Bogliasco Bene già qualificato alla final six

Domani tocca al Rapallo, con due impegni in una giornata

Bogliasco. Seconda fase di Coppa Italia, alla “Vassallo”. Dopo le tre partite di Rapallo, si torna in acqua a Bogliasco; ancora assenti le giocatrici delle Nazionali, impegnate nei campionati europei.

Il triangolare di ritorno è stato aperto dalla sfida tra Bogliasco e Imperia, vinta dalle padrone di casa per 17 a 7. Domani alle 13 si affronteranno Rapallo e Imperia; chiusura, sempre domani, alle 19,30, con Rapallo contro Bogliasco.

Le prime due classificate di ciascun girone al termine della seconda fase si qualificano alla final six, in programma dall’11 al 13 marzo. Per il Bogliasco è già cosa fatta; al Rapallo basterà non perdere con l’Imperia. Viaggiano verso la qualificazione anche Plebiscito Padova, Cosenza, Prato e Orizzonte.

Partite. Si gira bene Agnese Cocchiere dal centro, movimento giusto e palla in rete. Pareggio di Mori che va a recuperare una palla che sembrava persa: tiro di Pustynnikova, para Falconi, la sfera resta lì e il centroboa ex Bogliasco la butta dentro. Superiorità a favore delle padrone di casa, Viacava dal palo senza fatica sigla il 2-1. Bella rovesciata di Cocchiere e Bogliasco sul +2. Movimento di Rogondino che da posizione cinque fa una mezza entrata sul palo, le arriva la palla buona e segna. Mancano dieci secondi, Boero resta sola in posizione uno e non sbaglia: 5 a 1.

Secondo tempo. In apertura la quarta espulsione a favore dell’Imperia; Falconi, ancora una volta, c’è. Sul rovesciamento di fronte Rogondino dalla distanza insacca il 6-1. Viacava in superiorità, la conquista e la trasforma. Dufour, controfuga sulla fascia sinistra e gran gol dalla mano sbagliata con la palla che passa tra il palo ed il braccio del portiere: 8-1. Doppietta di Pustynnikova, il primo in superiorità, il secondo dalla distanza e lo score diventa 8-3. Doppia superiorità per il Bogliasco, para Sowe.

Cambio campo. Maggi in superiorità, servita con precisione, mezza entrata e alta sull’acqua: punteggio sul 9-3. L’Imperia risponde con Amoretti. Colomba di Rogondino per la doppia cifra locale. Dufour in superiorità va a segno, così come Cuzzupè e Maggi. Poi tocca a Rambaldi scrivere il proprio nome tra le marcatrici: 13-5.

Ultimo tempo. Subito in apertura il gol Tedesco. Poi il rigore per il Bogliasco: batte Santinelli, al suo debutto in prima squadra, e trasforma: 14-6. Ancora la russa Pustynnikova, colomba per il 14-7. Secondo rigore per il Bogliasco Bene, Boero fa 15 a 7. Cocchiere, sciarpa e gol del + 9. A chiudere i conti è Cocchiere.

Il tabellino:
Bogliasco Bene – Rari Nantes Imperia 17-7
(Parziali: 5-1, 3-2, 5-2, 4-2)
Bogliasco Bene: Falconi, Viacava 2, Gualdi, Dufour 2, Trucco, G. Millo, Maggi 2, Rogondino 3, Boero 2, Rambaldi Guidasci 1, Cocchiere 4, Santinelli 1, Casareto. All. Sinatra.
Rari Nantes Imperia: Solaini, Amoretti 1, Borriello, Pustynnikova 3, Cuzzupè 1, Tedesco 1, Gamberini, Garibbo, Mori 1, Bencardino, Drocco, Ciccione, Sowe. All. Stieber.
Arbitri: Castagnola e Piano. Delegato Fin: Tedeschi.
Note. Uscite per tre falli: Millo e Mori nel terzo tempo, Amoretti nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 6 su 11 più 2 rigori segnati, Imperia 2 su 9.