Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coppa Italia femminile: anche il Rapallo è tra le top 6

Spazio a molte seconde linee; regolata l'Imperia

Rapallo. Dopo il Bogliasco, anche il Rapallo approda alla final six di Coppa Italia femminile 2015/16.

Il responso è arrivato nel primo pomeriggio di ieri, in virtù della vittoria delle gialloblù contro la Rari Nantes Imperia nel match giocato nella piscina “Vassallo” di Bogliasco. Il risultato finale è stato di 10 a 8.

Primo tempo. Sblocca il risultato Pustynnikova in superiorità quando già sono trascorsi tre minuti di gioco. Pareggia Claudia Criscuolo un minuto dopo. Ci prova ancora Imperia, tiro di Cuzzupè, para Lavi. Passa avanti il Rapallo a 5′, gol della giovane Zanetta. Ancora gialloblù, la rete è di capitan Criscuolo con la sua classica palombella. Rapallo a +3 quando manda poco più di un minuto dalla sirena, dalla distanza Ioannou supera il secondo portiere Sowe. Accorciano le giallorosse con la ex del Rapallo Emanuela Mori, 2-4.

Secondo tempo. Attacca l’Imperia cercando di sfruttare l’espulsione temporanea di Sessarego, difesa attenta con Casanova che stoppa la palla. Controfuga e rete del Rapallo, 2-5 a firma di Sonia Criscuolo. Il sesto gol del Rapallo è di Elisa Casanova, che si libera della marcatura al centro e insacca: 2-6. A 6’50” arriva la prima rete in superiorità per le gialloblù, ancora con Sonia Criscuolo. Si chiude il tempo sul 2-7.

Terzo tempo. Rapallo a segno in superiorità con Carolina Ioannou. A 5 minuti accorcia per l’Imperia Amoretti sfruttando l’uomo in più e dopo la respinta del secondo portiere gialloblù Maria Maiorino, nel frattempo entrata al posto di Lavi: 3-8. Si ferma il gioco per un colpo ricevuto al volto dalla veterana Casanova, non fischiato con disappunto del centroboa del Rapallo. Si riprende, il tempo si chiude con il risultato che resta invariato.

Quarto tempo. Attacca l’Imperia, tiro dalla distanza di Tedesco, respinge Maiorino. Espulsione definitiva d’ Sessarego a 2’20”, le giallorosse in superiorità segnano con Borriello. si fa sotto ancora la squadra ponentina: Tedesco si gira al centro e va a bersaglio, risultato sul 5-8. Si riportano ancora a distanza di sicurezza le gialloblu a 4’30” con Ioannou che mette a segno la sua personale tripletta. Il 5-10 è invece a firma della giovane Lamarino in superiorità. Accorcia Imperia a due minuti dalla sirena con Bencardino. Le giallorosse non mollano e sfruttando qualche disattenzione di troppo delle rapallesi si portano sul 7-10 con Amoretti. Ancora Imperia a segno con Gamberini, 8-10. Non c’è più tempo per la rimonta giallorossa: suona la sirena, vince il Rapallo.

Abbiamo centrato l’obiettivo, cioè conquistare la final six, giocando una buona partita e portandoci avanti sin dall’inizio così come avevo chiesto alle ragazze – commenta a fine match il tecnico Luca Antonucci -. Hanno avuto molto spazio anche le seconde linee e questo mi fa molto piacere. Ora la testa è già a Cosenza per il primo impegno di campionato dopo la lunga pausa: questa sera, contro il Bogliasco, sarà un ottimo test prima di partire per la Calabria”.

Il tabellino:
Rari Nantes Imperia – Rapallo Pallanuoto 8-10
(Parziali: 2-4, 0-3, 1-1, 5-2)
Rari Nantes Imperia: Solaini, Amoretti 2, Borriello 1, Pustynnikova 1, Cuzzupè, Tedesco 1, Gamberini 1, Garibbo, Mori 1, Bencardino 1, Drocco, Ciccione, Sowe. All. Stieber.
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Zanetta 1, Casanova 1, Avegno, Sessarego, Antonucci, Tignonsini, Criscuolo S. 3, Arbus, Criscuolo C. 1, Lamarino 1, Ioannou 3, Maiorino. All. Antonucci.
Note. Uscita per limite falli Sessarego nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Imperia 3 su 9, Rapallo 3 su 7.