Blucerchiati sconfitti

Carpi-Sampdoria 2-1: vince chi fa goalrisultati

Samp sprecona cede l'intera posta agli emiliani

SAMPDORIA-JUVENTUS SERIE A

Modena. Un inedito confronto, al “Braglia” di Modena, fra due squadre dalla caratura, sulla carta, alquanto diversa (ne fa testo il netto 5-2 in campo avverso), non di meno le insidie per i blucerchiati saranno notevoli, non tanto per i rischi di sottovalutazione, quanto piuttosto per la “garra” che i carpigiani metteranno in campo, galvanizzati dalla vittoria in casa contro l’Udinese e dal pari nella capitale con la Lazio.

Queste le formazioni, agli ordini del direttore di gara, sig. Mariani di Aprilia, assistito dai guardalinee Musolino e Chiocchi, nonché dal quarto uomo Peretti e dagli addizionali Valeri e Pasqua.

Carpi (4-4-1-1): Belec; Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Pasciuti, Cofie, Bianco, Di Gaudio; Lollo; Mbakogu.

A disposizione: Brkic, Daprelà, Gabriel Silva, Suagher, Marrone, Martinho, Crimi, Lasagna, Mancosu.

All.: Castori.

Sampdoria (4-3-3): Viviano; Pereira, Silvestre, Zukanovic, Regini; Soriano, Fernando, Barreto; Eder, Cassano, Correa.

A disposizione: Brignoli, Puggioni, Coda, Ivan, Palombo, Christodoulopoulos, Carbonero, Muriel, Rodriguez,

All.: Montella.

Samp in completa tenuta blu (cerchiata), Carpi in bianco, con Soriano e Zaccardo capitani, a “giocarsi” – con la monetina – la parte di campo su cui schierarsi… vince Soriano, che sceglie di far giocare gli avversari col sole negli occhi… speriamo sia di buon auspicio.

Manto erboso pieno di trappole e in parte ghiacciato, soprattutto nell’area blucerchiata.

Al 12° Letizia butta giù Eder sullo spigolo dell’area, punizione di Fernando pennellata per la testa di Cassano… goal, ma FantAntonio è in fuorigioco.

Al 21° Eder atterrato in area… l’arbitro lascia correre.

Al 22° Correa “cicca” una palla in area modenese e dà il via a un pericoloso contropiede.

Al 24° doppio miracolo di Belec, prima su Cassano, innescato da una bella ripartenza dello stesso Correa e poi sulla ribattuta ancora su Fernando.

Ma al 27° il Carpi passa in vantaggio, con Lollo, che – grazie a un rimpallo – infilza Viviano, dopo un’incursione di Di Gaudio.

Al 32° primo goal in Italia di Correa, che a seguito di un’azione scuola Montella, sfrutta una sontuosa imbucata di Soriano (1-1).

Grandi problemi di equilibrio per Viviano, per il ghiaccio sull’erba… forse era meglio giocare col sole negli occhi…

Al 36° traversa clamorosa di Cassano, dopo un controllo di petto e conclusione di destro, ma la palla rimbalza in campo.

Al 38° Di Gaudio in contropiede crea problemi a un comunque attento Pereira… conclusione fra le braccia di Viviano.

Al 40° fallo di Zaccardo su “El Tucu”… punizione di Fernando senza esiti.

Al 43° Mbakogu, ben ostacolato da Pereira, non riesce ad impattare perfettamente la palla, crossata da Di Gaudio, liberatosi di Regini.

Al 44° ammonito l’imperiese Gagliolo per fallo su Cassano.

Si riprende e Gagliolo commette un altro fallo su Eder, rischiando il secondo giallo,

Al 47° il giallo arriva per Cofie, che atterra Eder lanciato verso l’area.

Al 53° rigore per il Carpi, per un’ancata di Fernando a Di Gaudio… Mbakogu realizza il 2-1, spiazzando Viviano.

Al 58° Zukanovic recupera su Lollo, evitando il tracollo… trenta secondi dopo Viviano tiene in partita la Samp, parando si Mbakogu.

Al 59° replica la Samp, con Belec che salva coi piedi su Eder.

Al 60° esce Bianco per Lasagna.

Al 61° clamoroso palo di Fernando su punizione e sul relativo contropiede Viviano compie una super parata sul neo entrato Lasagna.

Al 63° Carbonero e Muriel per Pereira e Barreto… Samp super offensiva.

Al 64° Di Gaudio “cerca” il rigore bis.

Al 65° inspiegabile sostituzione di Di Gaudio (il più pericoloso) con Crimi.

Al 69° salvataggio sulla riga di Silvestre, che salva su una conclusione di Mbakogu.

Al 70° Belec para l’imparabile su Muriel… incredibile !

Al 72° giallo per proteste a Soriano.

Al 75° Mancosu per Mbakogu.

Al 76° Soriano conclude sul fondo una azione “alla mano” di tutto l’attacco … solo la Samp in campo…

Al 79° Rodriguez per Correa, si passa al 2-4-4… solo Silvestre e Zukanovic a difendere.

Al 85° il Carpi rimane in dieci, per l’espulsione di Gagliolo, che si becca il secondo giallo per un fallo su Cassano.

Al 91° intervento di Lasagna (centrale difensivo improvvisato) su Eder al limite… Cassano cerca il “sombrero” per Muriel… niente da fare.

Vince il Carpi, questo è il gioco del calcio… vince chi fa goal.