Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Carpi-Sampdoria 2-1: vince chi fa goal risultati

Samp sprecona cede l'intera posta agli emiliani

Modena. Un inedito confronto, al “Braglia” di Modena, fra due squadre dalla caratura, sulla carta, alquanto diversa (ne fa testo il netto 5-2 in campo avverso), non di meno le insidie per i blucerchiati saranno notevoli, non tanto per i rischi di sottovalutazione, quanto piuttosto per la “garra” che i carpigiani metteranno in campo, galvanizzati dalla vittoria in casa contro l’Udinese e dal pari nella capitale con la Lazio.

Queste le formazioni, agli ordini del direttore di gara, sig. Mariani di Aprilia, assistito dai guardalinee Musolino e Chiocchi, nonché dal quarto uomo Peretti e dagli addizionali Valeri e Pasqua.

Carpi (4-4-1-1): Belec; Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Pasciuti, Cofie, Bianco, Di Gaudio; Lollo; Mbakogu.

A disposizione: Brkic, Daprelà, Gabriel Silva, Suagher, Marrone, Martinho, Crimi, Lasagna, Mancosu.

All.: Castori.

Sampdoria (4-3-3): Viviano; Pereira, Silvestre, Zukanovic, Regini; Soriano, Fernando, Barreto; Eder, Cassano, Correa.

A disposizione: Brignoli, Puggioni, Coda, Ivan, Palombo, Christodoulopoulos, Carbonero, Muriel, Rodriguez,

All.: Montella.

Samp in completa tenuta blu (cerchiata), Carpi in bianco, con Soriano e Zaccardo capitani, a “giocarsi” – con la monetina – la parte di campo su cui schierarsi… vince Soriano, che sceglie di far giocare gli avversari col sole negli occhi… speriamo sia di buon auspicio.

Manto erboso pieno di trappole e in parte ghiacciato, soprattutto nell’area blucerchiata.

Al 12° Letizia butta giù Eder sullo spigolo dell’area, punizione di Fernando pennellata per la testa di Cassano… goal, ma FantAntonio è in fuorigioco.

Al 21° Eder atterrato in area… l’arbitro lascia correre.

Al 22° Correa “cicca” una palla in area modenese e dà il via a un pericoloso contropiede.

Al 24° doppio miracolo di Belec, prima su Cassano, innescato da una bella ripartenza dello stesso Correa e poi sulla ribattuta ancora su Fernando.

Ma al 27° il Carpi passa in vantaggio, con Lollo, che – grazie a un rimpallo – infilza Viviano, dopo un’incursione di Di Gaudio.

Al 32° primo goal in Italia di Correa, che a seguito di un’azione scuola Montella, sfrutta una sontuosa imbucata di Soriano (1-1).

Grandi problemi di equilibrio per Viviano, per il ghiaccio sull’erba… forse era meglio giocare col sole negli occhi…

Al 36° traversa clamorosa di Cassano, dopo un controllo di petto e conclusione di destro, ma la palla rimbalza in campo.

Al 38° Di Gaudio in contropiede crea problemi a un comunque attento Pereira… conclusione fra le braccia di Viviano.

Al 40° fallo di Zaccardo su “El Tucu”… punizione di Fernando senza esiti.

Al 43° Mbakogu, ben ostacolato da Pereira, non riesce ad impattare perfettamente la palla, crossata da Di Gaudio, liberatosi di Regini.

Al 44° ammonito l’imperiese Gagliolo per fallo su Cassano.

Si riprende e Gagliolo commette un altro fallo su Eder, rischiando il secondo giallo,

Al 47° il giallo arriva per Cofie, che atterra Eder lanciato verso l’area.

Al 53° rigore per il Carpi, per un’ancata di Fernando a Di Gaudio… Mbakogu realizza il 2-1, spiazzando Viviano.

Al 58° Zukanovic recupera su Lollo, evitando il tracollo… trenta secondi dopo Viviano tiene in partita la Samp, parando si Mbakogu.

Al 59° replica la Samp, con Belec che salva coi piedi su Eder.

Al 60° esce Bianco per Lasagna.

Al 61° clamoroso palo di Fernando su punizione e sul relativo contropiede Viviano compie una super parata sul neo entrato Lasagna.

Al 63° Carbonero e Muriel per Pereira e Barreto… Samp super offensiva.

Al 64° Di Gaudio “cerca” il rigore bis.

Al 65° inspiegabile sostituzione di Di Gaudio (il più pericoloso) con Crimi.

Al 69° salvataggio sulla riga di Silvestre, che salva su una conclusione di Mbakogu.

Al 70° Belec para l’imparabile su Muriel… incredibile !

Al 72° giallo per proteste a Soriano.

Al 75° Mancosu per Mbakogu.

Al 76° Soriano conclude sul fondo una azione “alla mano” di tutto l’attacco … solo la Samp in campo…

Al 79° Rodriguez per Correa, si passa al 2-4-4… solo Silvestre e Zukanovic a difendere.

Al 85° il Carpi rimane in dieci, per l’espulsione di Gagliolo, che si becca il secondo giallo per un fallo su Cassano.

Al 91° intervento di Lasagna (centrale difensivo improvvisato) su Eder al limite… Cassano cerca il “sombrero” per Muriel… niente da fare.

Vince il Carpi, questo è il gioco del calcio… vince chi fa goal.