Quantcast
Trasferta delicata

Bologna-Sampdoria, bando al disfattismo, proviamocirisultati

I colori che scendono in campo sono sempre blucerchiati.

Serie A Sampdoria-Napoli

Bologna. Abbiamo visto partire Firmani e Mora, quando gli anni ’60 ancora erano da arrivare o appena agli albori… abbiamo dovuto accettare – nei ’90 – che Vialli, Mancini, Vierchowod e Pagliuca salpassero per altri lidi…possiamo forse scoraggiarci per il cambio di maglia di Eder ?

Certo, la disillusione alberga nell’animo di chi tifa Sampdoria e se tre indizi fanno una prova… Mustafi, Gabbiadini, Obiang e Eder rappresentano quattro segnali della rotta intrapresa

Bando al disfattismo, comunque, i colori che scendono in campo sono sempre blucerchiati… e le bandiere della Sud hanno sventolato, con forza, ai tempi di CristinFotia… cerchiamo di cogliere i sintomi positivi… uno: l’allenatore c’è, ed è bravo; due: Sala, Ranocchia e Dodò dovrebbero migliorare la difesa (e pazienza se gli ultimi due sono in prestito secco, adesso bisogna salvare la ghirba; tre: aspettiamo la chiusura del mercato per tirare le somme… e vediamo se si riesce a prendere da questo Bologna-Sampdoria i punti (o anche il punto) per tenere lontano il Carpi… mala tempora cuttunt… e bisogna essere realisti…